Opzioni binarie altobasso vs opzioni binarie intervallo

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Opzioni binarie alto/basso vs opzioni binarie intervallo

Un confronto tra due tipologie molto utilizzate. Qual è la più conveniente?

Per via della loro struttura apparentemente molto semplice, le opzioni binarie possono difettare di scarsa varietà. Questa è una delle maggiori critiche mosse dagli esperti a questo strumento finanziario.

Nel contempo, il trading binario può risultare molto vario se si tengono in considerazione le numerose dinamiche e se si è consapevoli dell’offerta, spesso molto completa, dei broker.

Ad esempio, è opportuno sapere che vi sono diverse tipologie di opzioni binarie, e che ognuna presenta opportunità e rischi differenti.

Ciò obbliga il trader ad approcciarsi con un determinato stile. Molte volte vengono associate l’una all’altra due tipologie particolari: le opzioni binarie alto/basso e le opzioni binarie intervallo. Quale conviene di più?

Opzioni binarie alto/basso

E’ probabilmente la tipologia più conosciuta, quella che funge da punto di approdo per i trader principianti. Si inizia sempre da qui. Il meccanismo è, in effetti, molto semplice. C’è un asset, un prezzo di partenza e una scadenza. Il trader deve puntare sul fatto che il prezzo alla scadenza sarà salito o sarà sceso. Tutto qua. Ovviamente la semplicità è solo una impressione, dal momento che prevedere i movimenti di un asset non è affatto scontato.

Opzioni binarie intervallo

Il meccanismo che sta alla base delle opzioni binarie intervallo non è molto diverso da quello delle opzioni binarie alto/basso. L’unica differenza sta nel modo di intendere il prezzo. Se nel caso delle opzioni binarie alto/basso il guadagno giunge quando il prezzo semplicemente scende o sale, nel caso delle opzioni binarie intervallo il prezzo – sempre alla scadenza – deve trovarsi all’interno di un range, il quale è stato ovviamente stabilito in precedenza.

Opzioni Binarie Intervallo o Range

Questa categoria di Opzioni Binarie è stata introdotta successivamente rispetto alle classiche opzioni binarie. Si tratta di investimenti altamente profittevoli. Hanno infatti dei “Payout” o Ritorni di gran lunga maggiori a quelli offerti dalle classiche Opzioni Binarie Alto/Basso.

Le Opzioni Binarie Intervallo sono molto facili da comprendere, anche se hanno caratteristiche diverse rispetto agli altri tipi di opzioni. Per capire meglio le loro caratteristiche, vi consigliamo di leggere il nostro articolo introduttivo. Niente di complicato: la semplicità è uno dei punti di forza delle Opzioni Binarie, l’altro, invece, è la flessibilità.

Le Opzioni Binarie Intervallo sono proposte da quasi tutte le Piattaforme di Trading Binario. Infatti, i Broker hanno inserito questo tipo di Opzione Binaria nella loro offerta standard. Sicuramente una possibilità in più con cui fare ottimi profitti.

Ovviamente saranno disponibili tutti i tipi di Assets. Come sempre:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  • Coppie di valute;
  • Materie Prime;
  • Titoli azionari;
  • Indici azionari.

Starà a voi scegliere l’Asset più opportuno per il vostro Trading binario.

Opzioni Binarie Intervallo o Range: cosa sono

Analizziamo più da vicino le Opzioni Binarie Intervallo o Range, iniziando prima con una dettagliata spiegazione sulle loro caratteristiche ed infine concludendo con qualche utile esempio di Trading Binario con questo tipo di Opzioni.

In una Opzione Binaria Intervallo o Range il Trader dovrà fare una predizione sui movimenti del prezzo di un Asset (da lui scelto). Il Broker fisserà un livello di prezzo superiore ed uno inferiore, rispetto a quello corrente.

Il Trader dovrà scegliere: se il prezzo oscillerà all’interno di un determinato Range di prezzi per un periodo di tempo da lui scelto (scadenza), oppure se il prezzo fuoriuscirà da questo Range a fine Scadenza (o sopra o sotto).

Ecco i semplici passi da seguire:

  1. Scelta Opzione: scegliere l’Opzione Binaria Intervallo ( Range come viene spesso chiamata; o definita anche “Boundary”).
  2. Scelta Asset: scegliere l’Asset con cui si vuole fare Trading, di norma la scelta ricade su Valute, Materie Prime, Titoli Azionari, Indici Azionari. A seconda del Broker utilizzato, si avrà una scelta più o meno ampia. Anche se in caso di Opzioni Binarie Intervallo la scelta di norma è più limitata del solito.
  3. Scelta Scadenza: scegliere la Scadenza, generalmente da un menù a tendina disponibile nella schermata dell’Opzione. Dal menù a tendina si avrà a disposizione una panoramica con tutte le scadenze disponibili. Le Scadenze per questo tipo di Opzione non sono molto numerose come quelle previste per altre Opzioni. Di norma inoltre, si tratta principalmente di scadenze medio-lunghe (da ore a più giorni).
  4. Scelta Dentro o Fuori (In or Out): . Nel caso dell’Opzione Binaria Intervallo, si dovrà prevedere se il prezzo rimarrà sempre all’interno di tale intervallo (dentro) o se invece a fine scadenza il prezzo sarà fuori da questo intervallo (fuori).
  5. Importo: scegliere la cifra da investire sull’Opzione Binaria selezionata. Solitamente vi è una cifra minima ed una massima che si può investire su una singola Opzione Binaria. La cifra minima potrà essere anche di soli 10 o 20 Euro, fino ad un massimo di 5000 o 10.000 Euro (anche se i Broker più importanti, permettono investimenti anche oltre i 50.000 EUR). La cifra dovrà comunque rispettare il piano di “Money Management” prefissato, quindi, eviterete di investire tutto il capitale disponibile in una sola operazione!
  6. Riepilogo Opzione: una volta immesso anche l’importo, apparirà il potenziale guadagno, in genere molto superiore rispetto a quello delle Opzioni Binarie classiche. In tal modo, si conoscerà sin dall’inizio il possibile guadagno o la potenziale perdita. Prima di dare conferma all’operazione è sempre meglio controllare di aver eseguito la procedura di acquisto in modo corretto.
  7. Acquistare l’Opzione: a questo punto, sarà possibile comprare l’Opzione Binaria scelta, cliccando, in genere, sui tasti “Conferma”, “Apply” o “Buy”. Una volta fatto ciò, verranno scalati i fondi dell’ Account, necessari per procedere all’acquisto.

Eseguita questa procedura, praticamente comune a tutte le piattaforme, indipendentemente dal Broker utilizzato, l’operazione sarà aperta. Si avrà quindi investito su una Opzione Binaria. A questo punto, bisognerà soltanto attendere la scadenza e constatare se l’investimento si sarà chiuso in profitto o in perdita.

Caratteristiche delle Opzioni Binarie Intervallo o Range

Prima di passare a degli esempi di Trading con Opzioni Intervallo, ci fermiamo brevemente ad elencare le caratteristiche tipiche di questa categoria di opzioni. Ecco i punti chiave:

  • Come ogni altro tipo di Opzione Binaria, anche nelle Intervallo sarà possibile sapere fin dall’inizio il potenziale guadagno o la possibile perdita.
  • Per conoscere il potenziale guadagno basterà controllare la percentuale di “Payout”, ovvero il ritorno economico sull’investimento. Se per esempio il Payout sarà del 200%, significa che investendo 100 Euro, il potenziale guadagno sarà di 200 EUR.
  • Di solito la potenziale perdita coinciderà con l’intero importo investito. Quindi in caso di 100 Euro investiti, sarà possibile perdere soltanto quei 100 Euro e non oltre (come invece potrebbe accadere nel Trading di Azioni o nel Forex).
  • Sarà inoltre possibile che i Broker offrano un “Payout” anche in caso di perdita, solitamente una percentuale che si aggirerà tra il 10-15% del capitale investito. Questo “trattamento speciale” però, non sempre sarà previsto nelle Opzioni Intervallo, dipenderà dal Broker scelto.
  • Il Payout o Ritorno, di solito, si aggirerà dal 100% al 200-300% , a volte potrà essere anche più alto. Molto dipenderà oltre che dal broker scelto, anche dal tipo di Asset selezionato.
  • Quindi, nelle Opzioni Binarie Intervallo o Range il passo più importante sarà quello di prevedere se se i prezzi di un Asset rimarranno all’interno di un Range di prezzi oppure fuoriusciranno entro una determinata scadenza.
  • E’ molto consigliato analizzare attentamente i grafici dei prezzi degli Asset, e sfruttare l’Analisi Tecnica (in caso non sappiate cosa sia l’Analisi Tecnica, vi suggeriamo il nostro articolo). L’utilizzo dell’Analisi Tecnica potrà rivelarsi fondamentale, specie se la Scadenza sarà a lungo termine.
  • Le Opzioni Binarie Intervallo non sono complicate, ma ai neofiti del trading consigliamo sempre di iniziare con le Opzioni Binarie Alto/Basso, per poi passare a questa altra tipologia di Opzioni Binarie, soltanto dopo aver acquisito un po’ di esperienza.

Esempio di Trading con Opzioni Binarie Intervallo o Range

Di seguito alcuni esempi esplicativi in cui considereremo le possibili situazioni in cui ci si potrà trovare investendo con una Opzione Binaria Intervallo, ovvero quando si sceglierà l’Opzione Dentro (quando si prevede che il prezzo rimarrà all’interno dell’Intervallo di prezzi) e quando si sceglierà l’Opzione Fuori (quando si prevede che il prezzo fuoriuscirà dall’Intervallo di prezzi).

Quindi, prevedendo che il prezzo di un certo Asset rimarrà più o meno stabile fino a fine alla scadenza compreremo una Opzione Intervallo e sceglieremo l’Opzione Dentro (che indica la previsione rialzista). Passiamo ad un esempio concreto:

  1. Sceglieremo il tipo di Opzione Binaria Intervallo (Chiamata anche Range o Boundary).
  2. Come Asset opteremo per la coppia di valute EUR/USD. Tutto ciò perché studiando i grafici del prezzo della coppia di valute EUR/USD tramite l’analisi tecnica, ci aspettiamo un andamento neutrale, ed ovviamente ne vorremmo approfittare.
  3. A questo punto sceglieremo la scadenza. Aspettandoci un andamento stabile per le prossime 12 ore, sceglieremo quindi la Scadenza relativa.
  4. Sceglieremo ovviamente l’Opzione Dentro poichè la nostra è una previsione di andamento neutrale del prezzo.
  5. Decideremo di investire 100 EUR su questa Opzione Binaria.
  6. Il Payout per l’Asset della coppia di valute EUR/USD è del 200%. Ciò significa che in caso di previsione giusta, avremo un profitto di 200 Euro. In caso contrario la perdita sarà pari all’importo investito.
  7. Eccoci pronti a comprare l’Opzione Binaria da noi impostata. Quando compreremo l’ Opzione Binaria Intervallo, il prezzo delle coppia di valute EUR/USD sarà di 1.18317. Mentre per quanto riguarda il Range dell’opzione sarà compreso tra il prezzo superiore pari a 1.19000 ed il prezzo inferiore pari a 1.17500.
  8. Adesso non ci resterà che aspettare le nostre 12h della Scadenza, per vedere come si concluderà la nostra operazione.

In questo caso, gli scenari possibili saranno solamente due, come abbiamo già precedentemente specificato i questo articolo articolo:

  • A) Dopo 12h, il prezzo della coppia di valute sarà rimasto costante, muovendosi di poco: ci troveremo infatti a 1.18465, e quindi sarà rimasto nel Range di prezzi (Max: 1.19000 e Min: 1.17500). In questo caso la nostra previsione sarà giusta , e ci ha porterà un profitto di 200 euro, oltre ai 100 Euro dell’investimento iniziale.
  • B) Dopo 12h, il prezzo della coppia di valute sarà aumentato notevolmente: ci troveremo infatti a 1.19203 e quindi fuori dagli estremi del Range. In questo caso la nostra previsione sarà errata, e ciò comporterà la perdita del capitale investito
  • Ovviamente, se la previsione sarà per il “Fuori” (quindi che il prezzo a fine scadenza si troverà al di fuori del Range dei prezzi ) si dovranno semplicemente invertire i risultati: si otterrà un profitto se i prezzi fuoriusciranno da uno dei due “lati” del Range, e si realizzerà una perdita se invece rimarranno neutrali, dentro gli estremi dei prezzi.

Come avrete potuto vedere da questo esempio pratico, i possibili risultati di una Opzione Binaria Intervallo, così come le possibili scelte, saranno sempre due: Dentro o Fuori, indipendentemente dal fatto che la fuoriuscita sarà dal lato superiore o inferiore del Range.

Tutto dipenderà dalla bravura di effettuare la previsione e dal successivo movimento del prezzo dell’Asset. Anche lasciando tutto alla casualità, si avrà sempre il 50% di possibilità di azzeccarci.

Differenza tra Opzioni binarie e Forex

Tutti i novelli trader, che si affacciano per la prima volta nel mondo del trading online, si pongono una domanda: Qual è la differenza tra Opzioni binarie e Forex?

Si trovano di fronte alla scelta di decidere se investire con il trading binario o se invece utilizzare il Trading Forex. Tra i due tipi di trading vi sono delle differenze molto importanti che di seguito andremo ad evidenziare; ricordiamo inoltre che prima di andare ad investire con denaro reale, è consigliabile possedere:

  1. Una strategia di trading, testata e funzionante
  2. Conoscenza, almeno base, delle logiche dei mercati, dei grafici finanziari e dell’analisi tecnica
  3. Pratica ed esperienza fatta con account demo

Prima di addentrarci meglio sulla scelta Opzioni binarie vs Forex andiamo a vedere quel’è la sostanziale differenza tra Opzioni binarie e Forex.

Opzioni binarie o Forex?

Trading Forex:

Il mercato Forex, dall’acronimo di Foreign Exchange, o anche solo conosciuto come FX, è uno dei mercati più redditizi e più grandi al mondo, sia per quantità di denaro impiegato, sia per transazioni giornaliere eseguite.

Quando andiamo ad investire nel Trading Forex, andiamo a speculare sul valore di una coppia di valute, traendo profitto dai movimenti di tale valore (sia che siano rialzisti, sia che siano ribassisti).

Ad esempio se il prezzo attuale della coppia di valute EUR/USD è pari a 1,308 e noi in base a quelli che sono i dati in nostro possesso sappiamo che il prezzo aumenterà, investeremo al rialzo. Quando si investe al rialzo, si dice che si “apre una posizione long”: si compra l’asset in questione (il cambio EUR/USD) e si aspetta che il valore aumenti, per poi rivenderlo e guadagnare la differenza (tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto).

Viceversa, quando ci si aspetta una diminuizione nel valore di una coppia di valute (ovvero un ribasso), si investe aprendo una “posizione short”. In questo caso, il broker ci “presta” l’esatta quantità di asset che vogliamo vendere, il quale viene venduto automaticamente appena apriamo la posizione short, generandoci un guadagno. Tale guadagno però, rimane “bloccato”: infatti, dovremmo prima restituire l’esatta quantità di asset che il broker ci aveva prestato inizialmente. Dobbiamo quindi ricomprare la stessa quantità di asset, e a quel punto il nostro guadagno sarà uguale alla differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita.

Inoltre il mercato Forex, non è un mercato chiuso ma è un mercato aperto a tutti i tipi di trader; quindi vi possono partecipare:

  • investitori privati;
  • investitori internazionali;
  • banche centrali;
  • banche private;
  • Governi;
  • piccoli risparmiatori.

Quando operate nel mercato del forex, potrete fare trading (comprare e vendere) utilizzando coppie valutare di tutto il mondo (EUR/USD, GBP/JPY, CAD/AUD, EUR/JPY, etc…). Inoltre, il mercato del forex è un mercato molto volatile (ovvero con forti variazioni nel valore dei cambi valutari), che rimane aperto 24/24h, 5 giorni alla settimana (da Lunedì a Venerdì).

Trading Binario

Il trading online con le opzioni binarie, a differenza del trading con il mercato Forex, può invece essere considerato come una Forma di trading molto più giovane e con un volume d’affari di molto inferiore rispetto a quello che è il Trading Forex.

Infatti, i primi broker di opzioni binarie sono nati all’incirca nel 2008 e solo nel 2020 invece si ha avuto, con la nascita delle prime società autorizzate, i broker di opzioni binarie con licenza: ovvero una licenza rilasciata da organi di controllo e di vigilanza come appunto CySEC e CONSOB. Da quell’anno i broker di opzioni binarie hanno dovuto anche sottostare alle direttive del MiFid, così come alle leggi antiriciclaggio europee. Un broker di opzioni binarie per avere una licenza valida a livello europeo, deve ottenere relativa licenza dall’ente di controllo del proprio paese (dove ha sede legale).

A differenza del trading Forex, operare nel trading binario è molto semplice: le opzioni binarie possono davvero essere spiegate a chiunque, perché il loro funzionamento è davvero semplice. Con le opzioni binarie dovete fare una previsione sul futuro andamento del prezzo di un asset (da voi selezionato): il prezzo di tale asset aumenterà entro un determinato periodo di tempo (chiamato scadenza, scelto sempre da voi) oppure diminuirà?

Bisogna specificare che esistono diversi tipi di opzioni binarie:

  • Opzioni binarie call/put (chiamata anche alto/basso o high/low)
  • Opzioni binarie One touch (chiamate anche Tocca o Non tocca)
  • Opzioni binarie Range (chiamate anche Intervallo)
  • Opzioni binarie a breve scadenza (spesso chiamate anche “Digital options”)

Le opzioni binarie vengono chiamate binarie proprio perché l’investimento può avere solo du esisti: guadagno o perdita. Una caratteristica fondamentale delle opzioni binarie, è che fin dall’inizio saprete esattamente quanto potrete guadagnare e quanto potrete perdere dalla vostra operazione. Il guadagno per ogni opzione binaria viene chiamat “Payout” e viene calcolato in percentuale sull’importo investito: investire €100 su un’opzione binaria call, che offre un Payout pari al 85%, significa avere (potenzialmente) un guadagno totale di €185 (netto di €85).

Di solito il Payout delle opzioni binarie varia da un minimo del 60% fino ad un massimo del 90% per le opzioni binarie call/put e per quelle a breve termine. Se utilizzerete anche gli altri tipi di opzioni binarie, il Payout può raggiungere percentuali comprese tra il 150% fino al 500% del capitale investito.

E’ da notare che con le ozioni binarie potrete investire su differenti asset:

  • Titoli azionari
  • Indici azionari
  • Coppie di valute
  • Materie prime

Ovviamente, quando utilizzerete le opzioni binarie per investire non possederete mai realmente l’asset sottostante: infatti, le opzioni binarie sono dei contratti che si svolgono tra voi (il trader) ed il broker di opzioni binarie. Perciò, le opzioni binarie sono degli strumenti finanziari utili solamente per speculare sulle variazioni di valore degli asset.

Altra caratteristica delle opzioni binarie è la scadenza: la scadenza sarebbe il tempo che intercorre tra l’apertura della vostra opzione binarie (quando investite) e la chiusura della vostra opzione binaria. Vi sono differenti tipi di scadenza tra cui potrete scegliere; qui di seguito elenchiamo i più comuni:

  • Scadenze a breve termine: 30 secondi, 60 secondi, 120 secondi, 300 secondi
  • Scadenze a medio termine: 15 min, 30 min, 1h, 3h, 6h
  • Scadenze a lungo termine: 12h, 24h, 1 settimana, 1 mese

Differenza tra Opzioni binarie e Forex

Prima di andare ad esaminare quelle che sono le differenze tra il Forex trading e il trading con le opzioni binarie, andiamo a guardare quelle che possono essere invece considerate similitudini.

Similitudini

  1. Sia il mercato Forex, sia il mercato delle Opzioni binarie, sono mercati aperti; con questo intendiamo la possibilità di operare durante tutto il giorno, 24 ore su 24 durante la settimana.
  2. I broker di entrambi i mercati offrono la possibilità di fare trading online con una piccola quantità di capitale, ovvero ti offrono la possibilità di andare ad aprire un conto demo o un conto reale con un capitale minimo di investimento di circa 100-200 EUR, anche se i broker forex possono richiedere cifre maggiori.
  3. Su entrambi i mercati si può investire sia al rialzo, sia al ribasso.

Differenze

Passiamo ora ad evidenziare quelle che sono invece le differenze tra Opzioni binarie e Forex.

A questo proposito ricordiamo che:

  1. Con le opzioni binarie, abbiamo la possibilità di andare a conoscere in anticipo quello che è il profitto e il rischio, prima ancora di iniziare a fare trading.
  2. Il Forex Trading non consente di conoscere il proprio profitto fino a che non si decide di chiudere la posizione; in questo caso quindi, il guadagno è variabile e non fisso. Con le opzioni binarie si saprà fin dall’inizio sia il potenziale guadagno che la potenziale perdita.
  3. Il Trading con le opzioni binarie ha un rischio sempre più elevato rispetto a quella che è la ricompensa; ovvero il rendimento è compreso tra il 60% e l’90%, ma in caso di perdita, si rischia l’intero capitale (a meno che non si opera con opzioni binare range e opzioni binarie one touch).
  4. Con le opzioni binarie per ottenere un guadagno concreto, si deve portare a compimento una percentuale di vincite maggiori al 50%, di solito superiori al 60%.
  5. Con le opzioni binarie si può fare trading con diversi asset; mentre con il forex solamente sulle coppie di valute.
  6. Con le opzioni binarie non c’è bisogno di piazzare livelli di stop loss o take profit, che sono invece fondamentali per chi opera nel mercato forex. Anche se vi è una funzione simile chiamata “chiusura anticipata”.
  7. Le opzioni binarie sono più facili da utilizzare, perché non coinvolgono l’utilizzo di stop loss/take profit (elementi chiave del forex) e non si utilizza la leva finanziaria (arma a doppio taglio nel fore, che amplifica sia i guadagni che le perdite)

Quello che qui abbiamo voluto racchiudere, rappresenta solo un piccolo schema riassuntivo di quelle che sono le differenze ma anche le somiglianze tra il Opzioni binarie e Forex.

Entrambi i mercati portano vantaggi e svantaggi, ma sulla base di quello fin qui detto, possiamo andare a valutare quelle che sono le differenze, per poi andare ad orientarci e a provare un conto demo con un broker Forex o anche con un broker Opzioni Binarie.

Conclusioni

Il trading forex ed il trading di opzioni binarie sono due tipi di trading molto differenti: ognuno hai suoi vantaggi, non ci sono dubbi. Toccherà a voi decidere quale dei due tipi di trading fa al caso vostro. Il nostro consiglio è quello di testare sia il trading forex che il trading di opzioni binarie, utilizzando però degli account demo.

Un account demo è un tipo di account che utilizza denaro virtuale: in altre parole, non dovrete mai effettuare un deposito e non investirete mai soldi reali. Facendo pratica in entrambi i mercati, riuscirete a capire quale dei due meglio si adatta alle vostre esigenze di trading (ma anche al vostro portafoglio).

Per provare la differenza Opzioni binarie vs Forex e le tue strategie con le opzioni binarie, scegli uno dei migliori broker qui sotto e prova il trading con account demo.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: