Migliora il mercato del lavoro in America

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Migliora il mercato del lavoro in America

217.000 posti di lavoro creati (contro aspettative di 215.000) e 6.3% di disoccupazione. Erano mesi che non assistevamo ad una release che ha portato ad una reazione tanto tranquilla dei mercati, con il dollaro inizialmente venduto (anche se lievemente) a finanziare gli acquisti di rischio effettuati andati a premiare le borse, di fronte ad una situazione che vede la duplice presenza di un buon numero di posti di lavoro creati, spiegano da DailyFx su base continuativa, e di liquidità che continuerà ad essere iniettata nel sistema fino al prossimo 18 giugno, quando si deciderà per un ulteriore taglio di 10 miliardi di acquisti di asset.

Il mercato del lavoro negli Stati Uniti

Il mercato del lavoro statunitense ha sofferto della crisi economica e finanziaria mondiale del 2008, si è in gran parte ripreso ed è a tutt’oggi molto competitivo. Gli espatriati con alte qualifiche professionali sono avvantaggiati nella ricerca che è non tuttavia priva di difficoltà.

Sfide da superare

Uno degli ostacoli più grandi con cui gli espatriati devono fare i conti è l’ottenimento del visto di lavoro.

Il futuro datore di lavoro deve sponsorizzare il visto, pagare la quota associata ed avviare la procedura. Se fai domanda per un visto di tipo H1B, tieni presente che la domanda si può inoltrare a partire dal 1 Aprile di ogni anno. Siccome la richiesta è ampia ed il numero di questo tipo di permessi è limitato (di solito si esauriscono nel giro di poche ore) accertati di avere tutti i documenti necessari a portata al momento dell’invio della candidatura. Se il visto H1B viene approvato, puoi iniziare a lavorare nell’Ottobre dello stesso anno.

I profili favoriti sono quelli altamente specializzati e con una conoscenza fluente della lingua inglese.

Industrie statunitensi e aree di crescita

Le principali industrie statunitensi operano nel settore dell’assistenza sanitaria e farmaceutica, dell’elettronica, alimentare e dei prodotti agricoli come legname e minerali. Anche industrie specializzate nel settore aerospaziale, di petrolio, acciaio e veicoli a motore danno una spinta importante all’economia americana.

Queste industrie si sviluppano prettamente a livello regionale.

Le città della costa occidentale come Los Angeles, San Francisco e Seattle sono specializzate in tecnologia ed intrattenimento.

Le industrie agricole, alimentari e manifatturiere si trovano principalmente nel Midwest.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Grandi città come New York, Boston e Washington DC sono conosciute per i servizi finanziari, di consulenza e in campo tecnologico.

I settori economici in crescita sono sanità, elettronica, software e finanza.

Una popolazione caratterizzata da un numero sempre maggiore di anziani necessita personale sanitario ed infermieri specializzati.

Il settore IT è in costante crescita incrementando la richiesta di neolaureati nel settore.

Normativa sul lavoro negli USA

E’ molto importante che gli espatriati che si trasferiscono negli Stati Uniti per lavoro abbiano familiarità con le normative che lo regolano.

Le leggi sul lavoro sono stipulate a livello federale quindi ogni Stato segue le proprie. Aspetti relativi all’ammontare dello stipendio e benefici (ferie annuali, assistenza sanitaria) sono lasciati a discrezione del datore di lavoro.

Lo stipendio minimo negli Stati Uniti è fissato a 7.25 $ l’ora.

Alcuni datori di lavoro offrono dei bonus in denaro e questo permette loro di pagare meno del minimo federale stabilito.

La settimana lavorativa è generalmente composta da 40 ore di lavoro, quindi otto ore al giorno per cinque giorni, compresa una pausa pranzo.

Se sei pagato all’ora, la legge federale impone che gli straordinari siano pagati ad una tariffa oraria maggiorata.

Non esiste una legge federale che obbliga a concedere delle ferie annuali agli impiegati. Inoltre, le aziende non sono tenute a pagare la malattia o i giorni liberi presi dal lavoratore nelle feste nazionali.

Il Family and Medical Leave Act (FMLA) garantisce fino a 12 settimane di ferie non pagate in caso di determinate condizioni sanitarie del lavoratore (tipo maternità).

Se contemplate, le ferie pagate sono considerate come un bonus ed aumentano in relazione all’anzianità del lavoratore all’interno della compagnia.

Il mercato del lavoro Usa migliora ma la Fed è sull’attenti

Il mercato del lavoro negli Stati Uniti continua a migliorare ma le pressioni inflative sui salari restano al palo. Per questo il mercato scommette che la Federal Reserve procederà con cautela nel portare avanti la normalizzazione della sua politica monetaria, iniziata lo scorso dicembre con il primo rialzo dei tassi dal giugno 2006. Ad alimentare questa tesi sono anche le tensioni registrate in questo inizio 2020 sui mercati finanziari globali e ancora una volta provocate dalla Cina. Nella seconda economia al mondo l’azionario è stato protagonista di poderosi sell-off lunedì e ieri riaccendendo così i timori di un rallentamento congiunturale peggiore del previsto e di una incapacità delle autorità di Pechino di gestire una transizione verso un’economia meno dipendente dalle esportazioni. Si tratta di un quadro che la banca centrale americana non può ignorare e di cui ha discusso nell’ultima riunione del 2020. Dai verbali infatti sono emerse una serie di preoccupazioni, “inclusa la possibilità che un apprezzamento ulteriore del dollaro e una debolezza persistente dei prezzi delle materie prime possa aumentare la pressione sulle economie emergenti e che la Cina trovi difficile navigare i cambiamenti strutturali e ciclici in corso nella sua economia”.

Il mese scorso in Usa sono stati creati 292.000 posti di lavoro, ben oltre le stime pari a 210.000. Il dato dei due mesi precedenti è stato inoltre rivisto al rialzo per complessivi 50.000 posti. Per l’intero 2020, in media sono stati creati mensilmente 221.000 posti contro i 260.000 del 2020. Per gli Usa, è stato comunque il 63esimo mese consecutivo con la crescita dell’occupazione. Il tasso di disoccupazione è rimasto al 5% per il terzo mese di fila e il numero di disoccupati è sostanzialmente invariato a 7,9 milioni. La partecipazione della forza lavoro è salita al 62,6% con più persone che hanno trovato un impiego. La percentuale è tuttavia vicina ai livelli degli anni ’70, in parte perché i cosiddetti baby boomer stanno andando in pensione e alcuni sono così scoraggiati da avere rinunciato alla ricerca di un’occupazione. Questo trend iniziò negli anni 2000 ma si è accentuato durante la recessione.

Jeffrey Lacker, presidente della Federal Reserve di Richmond, sostiene che il rapporto sull’occupazione dimostra una “crescita molto forte” e che i numeri in esso contenuti sono “abbastanza solidi”.

Eppure i trader – specialmente quelli di Treasury, generalmente più cauti di quelli che operano nell’azionario – fanno notare che l’inflazione scarseggia. A 25,24 dollari, i salari orari a dicembre sono scivolati di 1 centesimo dopo l’incremento di 5 centesimi di novembre ma su base annuale sono saliti del 2,5%. Si tratta sì dell’incremento annuale maggiore dell’anno, ma è comunque sotto i livelli visti prima della recessione. Con un mercato del lavoro in cui diventa difficile trovare alcune figure professionali, molti economisti si aspettano un miglioramento che per il momento stenta a concretizzarsi.

Ecco perché i tassi in Usa non dovrebbero crescere rapidamente, anche perché è ancora presto per dire se il rallentamento dell’economia cinese e globale frenerà anche quella americana.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: