Il trading delle materie prime con le opzioni binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Trading materie prime

Perchè e come fare trading in materie prime? Se è a queste domande che cerchi risposta non andare altrove perchè qui vogliamo risponderti e vogliamo farlo a meglio. Il trading di materie prime online è molto interessante e vantaggioso e se continuerai nella lettura di questo elaborato puoi scoprire perchè!

Per restare in tema di materie prime innanzitutto vogliamo dirti che “non è tutto oro ciò che luccica” , questo per dire che anche investire in materie prime non è tutto rose e fiori e possono esserci delle problematiche da valutare. Quando, come accade in molti dei mercati odierno la volatilità dei titoli si fa eccessiva in molti ricercano un rifugio nella calma moderata dei mercati delle materie prime che per questo è diventato molto popolare sia per chi investe nel campo del trading tradizionale sia per chi utilizza le opzioni binarie.

Trading materie prime: gli andamenti

Le materie prime sono la base dell’economia mondiale, questo perchè senza di esse oppure con il cambiamento di esse cambia anche il sistema economico soprastante. Immagina cosa accadrebbe se nel giro di un mese si esaurissero le nostre scorte di petrolio e noi fossimo costretti a stravolgere il sistema che ad esso è legato. Oggi l’intera economia mondiale si regge per gran parte sull’oro nero, trasporti, chimica, industrie, il petrolio ed il suo prezzo influenzano tutti gli aspetti economici della nostra realtà. Pensa che la stessa scarsità o abbondanza di petrolio, più in generale l’aumento della domanda e dell’offerta di greggio a livello mondiale influenza l’ammontare della tua bolletta dell’elettricità.

Fai trading materie prime sul breve, medio e lungo periodo

Questo tipo di analisi, a volte unito anche a molte altre tipologie di dati, permette di utilizzare le materie prime come una grande opportunità di investimento sul lungo termine. Investimenti a basso tasso di rischio che possono protrarsi veramente a lungo. Ma le materie prime sono un eccellente strumento finanziario anche per investire in opzioni binarie, quindi sulle forti oscillazioni di prezzo che si verificano nel breve e medio termine.

Ciò è possibile grazie al fatto che determinati asset conoscono grandi oscillazioni perchè causati da alta volatilità. Abbiamo fatto in precedenze l’esempio del petrolio, le implicazioni nel suo movimento di prezzo sono talmente tante che se anche la tendenza di fondo è rialzista sul lungo periodo, le sue correlazioni con l’andamento di molti altri asset finanziari lo rendo un sottostante molto mobile ed adatto per speculare sui mercati anche con le opzioni binarie.

Trading materie prime e “mean reverting”

Come in ogni mercato quotato in borsa, le decisioni operative per gli investitori possono essere prese mediante vari tipi di analisi, per ogni trader assumono grande importanza 2 tipi di analisi: analisi tecnica e analisi fondamentale. Entrambi i tipi di analisi si adattano benissimo al mercato delle materie prime, e le migliori decisioni operative sono frutto dalla loro convergenza. Se l’analisi tecnica indica un’operazione di acquisto, e l’analisi fondamentale indica lo stesso tipo di operazione, allora siamo in presenza di un’operazione ad alta probabilità di successo.

Parlando di analisi fondamentale applicata alle materie prime, devi sapere che uno dei vantaggi di investire in materie prime è la “prevedibilità del mercato”, in pratica, fatte salve materie prime che definiremmo speciali e troppo importanti sui mercati mondiali come petrolio, oro, rame, la grande maggioranza delle materie prime tende a comportarsi secondo un pattern definito “mean reverting”. Quello delle commodities è un mercato mean reverting, tende cioè a tornare ad un valore medio, il suo valore reale.

Sfruttare il ritorno al valore medio per investire

E’ un concetto abbastanza semplice da capire. Praticamente i prezzi oscillano intorno al loro valore reale, alternando prezzi in cui la materia prima è sopravvalutata, e prezzi in cui il mercato è sottovalutato. Un po’ come accade in analisi tecnica dove osservando gli oscillatori puoi capire quando il prezzo di un bene è in iper-comprato o iper-venduto. Ma ciò significa che se facendo analisi fondamentale tu conosci il valore medio storico di una materia prima puoi investire sul lungo termine come segue:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  • Nel momento in cui il prezzo è troppo sopravvalutato tenderà a scendere, di conseguenza prima ancora che inizi effettivamente la discesa tu puoi pensare di entrare a mercato vendendo la materia prima, in tal modo puoi guadagnare per tutta la durata delle nuova tendenza verso il ritorno alla media del prezzo.
  • Nel momento in cui il prezzo è troppo sottovalutato tenderà a salire, quindi anche in questo caso prima che inizi a risalire tu devi valutare bene una entrata a mercato di acquisto della materia prima per guadagnare sino a quando il prezzo non torni sulla media naturale.

Mediante l’analisi fondamentale puoi avere una stima del valore della materia prima ed agire di conseguenza. Attenzione perchè questo valore non è sempre uguale, ma cambia nel tempo. Gli aspetti fondamentali che influenzano i prezzi delle commodities sono molto vari ed elencarli qui sarebbe impossibile , ma è importante sapere che ci sono varie informazioni utili all’investitore per farsi un’idea abbastanza chiara della situazione, il che non richiede ne troppo sforzo ne troppo tempo vista la mole di informazioni che si trovano attualmente in circolo su internet. Ecco alcuni fattori da tenere sempre in considerazione circa le materie prime:

  • Situazione politica del paese in cui viene prodotta la materia prima
  • Andamento delle valute
  • Condizioni meteo
  • Guerre
  • Catastrofi naturali
  • Difficoltà nei trasporti

Non dimenticare inoltre l’utilità dell’analisi dei grafici, o analisi tecnica, la quale si adatta molto bene ai grafici delle commodities perché hanno chiare tendenze; nel senso che capita spesso di capire a colpo d’occhio la tendenza di fondo, e gli strumenti di analisi grafica possono aiutarti ad entrare nel mercato con buon tempismo e con precisione.

Investire in materie prime vantaggiose

Alcune materie prime possono risultare più convenienti di altre per investire a causa della loro volatilità, ossia di buone variazioni sul prezzo che avvengono anche con regolarità nel tempo, questo offre ai traders numerose occasioni per fare buoni investimenti, ma vediamo 3 esempi di materie prime vantaggiose:

  1. Il Rame: Il rame è un materiale estremamente importante per l’economia mondiale, questo perchè è sicuramente uno dei materiali più utilizzati per tantissimi scopi differenti, inoltre i grandi paesi in via di sviluppo hanno una grande domanda di questo materiale, mentre d’altro canto gli approvvigionamenti mondiali vanno assottigliandosi, questo significa che la tendenza generale sul mercato è di apprezzamento. La volatilità del rame è molto buona, il suo prezzo è stato molto variabile a causa della crisi anche se la tendenza sul lungo termine sarà al rialzo.
  2. Il Petrolio: il mercato del petrolio è tra i più volatili in assoluto dato che le sue quotazioni possono variare in maniera consistente e sono molto legate anche all’andamento del dollaro americano per ovvie ragioni di equilibri geo-politici. L’importanza del petrolio è legata non solo alla benzina, ma a tutti i numerosi prodotti che vengono creati tramite il suo processo di raffinazione. In questo momento nel mondo la domanda di petrolio è in costante aumento mentre la sua disponibilità è limitata, ciò significa che il prezzo ora tende verso il rialzo. Ad esempio col broker Plus500 è possibile fare trading sul petrolio.
  3. L’oro: si tratta del metallo prezioso per eccellenza, anche se l’investimento su di esso ha sempre causato discussioni sul fatto che possa essere valido o meno. L’oro attualmente assume una funzione fondamentale negli equilibri economici mondiali in quanto è utilizzato come una sorta di assicurazione contro i disordini mondiali, guerre ed inflazione, e molto altro ancora. Anche l’oro tende ad avere buona volatilità, ma questo dipende spesso (ovviamente) dagli avvenimenti che lo riguardano più da vicino e dalle correlazioni con altri asset finanziari.

Conclusioni

Investire in materie prime è una attività molto remunerativa ed avvincente. Anche il trader principiante può ottenere grandi soddisfazioni investendo nelle cosiddette commodities, utilizzando strategie efficaci sia sul lungo termine che sul breve e medio termine. Il trading di materie prime ti offre anche una grande opportunità di diversificazione del portafoglio di investimenti, ma naturalmente comporta alcuni rischi che non devi sottovalutare. Alcuni asset per esempio possono diventare troppo volatili e mettere a rischio il tuo profitto. La regola fondamentale per investire anche nel mercato delle materie prime resta quindi la massima prudenza ed accortezza nel piazzare e monitorare i propri ordini di investimento.

Per evitare di correre rischi troppo elevati il trader deve limitare il capitale messo in gioco in ogni operazione di investimento. Anche se ti senti sicuro al 100% della riuscita di un tuo movimento alcune variabili nel trading sui mercati finanziari restano sempre imponderabili, ciò significa che devi limitare il capitale immesso in ogni operazione ad un massimo del 5% del totale a tua disposizione, solo così eserciti il massimo controllo sul rischio di perdita.

Migliori broker per fare trading di materie prime

In questa sezione trovate alcuni broker selezionati per voi con cui investire in oro, petrolio e metalli:

  • Plus500 : permette di negoziare su petrolio e materie prime, anche in opzioni (tramite servizio esclusivo CFD).
  • eToro : offre funzionalità per investire grazie al social trading.
  • 24option : permette di negoziare commodities sfruttando le opzioni binarie.
  • Markets: è uno dei broker italiani storici con cui negoziare in oro e petrolio.

Tutti consentono di creare un conto demo con cui iniziare, provateli e create il vostro account.

© 2020 comefaretradingonline.com. P. IVA IT02302220740 – Tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione parziale e o totale dei contenuti del sito.
Contatti | Informativa privacy | Trading responsabile | Informativa rischi

Tutti gli strumenti finanziari presenti su questo sito comportano rischi di perdere capitale. Il tuo capitale potrebbe essere a rischio, pertanto è consigliabile fare trading dopo una certa esperienza. Le informazioni che trovi su comefaretradingonline.com sono a carattere informativo e non costituiscono incentivi ad investimenti o operazioni finanziarie. Il sito non ha carattere di periodicità e dunque declina ogni responsabilità per errori, imprecisioni che potete segnalare.

CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Negozia Materie Prime

Plus500 Materie Prime

  • Piattaforma trading gratuita CFD
  • Apri un Conto DEMO gratuito Senza Deposito
  • Plus500UK Ltd è autorizzata e regolamentata dall’Autorità della
    Condotta Finanziaria (FRN 509909).
    Plus500CY LTD è autorizzata e regolamentata dalla
    Cyprus Securities and Exchange Commission (Licenza N. 250/14).

Materie

Il trading materie prime offre grandissime potenzialità di guadagno (i rischio) per via delle caratteristiche intrinseche degli strumenti finanziari associati alle stesse. Quali? Petrolio, oro, argento, rame, gas naturale, grano, mais, cotone, caffè e tante altre, che si possono facilmente consultare sulla piattaforma di trading da scaricare. Cliccate qui per scaricare la piattaforma gratuita per il trading con le materie prime.

Per iniziare a fare trading su commodities non occorrono lauree o corsi speciali: tutto ciò che c’è da fare è iniziare a prendere familiarità con le materie prime in quanto tali, quindi iniziare a seguire i loro mercati/prezzi sui siti di finanza come il sole24 Ore, Bloomberg o Yahoo Finanza, ad esempio. Prendere familiarità significa anche capire come si comportano le materie prime in occasione di determinati eventi oppure durante determinati periodi dell’anno. Quando si inizia a fare trading materie prime si scopre quanto potenziale sia questa attività, in quanto soprattutto per alcune materie prime ed alcuni ETF materie prime, la volatilità è tale da poter guadagnare molto anche in pochi minuti. Ovviamente è meglio preservarsi utilizzando stop limit e stop loss, così come vi introdurremo in questa pagina.

Titolo Quotazione Acquista
USO OIL FUND
iShares Silver
Lyxor Gold
USA Natural Gas Fund
Oil Service HOLDRs
PowerShares DB Commodity Index

Su quali materie prime posso fare trading CFD?

Tra le diverse materie su cui si può fare trading CFD online troviamo:

Come potete vedere la scelta è decisamente interessante e consente di poter differenziare il proprio portafoglio materie prime in diversi modi. Ora, è bene sapere che si può procedere a fare trading online sulle materie prime non soltanto tramite i futures, ma anche tramite gli ETF, ovvero gli Exchange Traded Fund. Questi rappresentano gli strumenti più economici in assoluto e sono costituiti da fondi composti al loro interno da più materie prime, perciò sono una sorta di “portafoglio differenziato” anche se presi singolarmente.

Come si fa Trading sulle Commodities?

Per fare trading sulle commodities ovvero sulle materie prime si può procedere in questo modo:

  1. Si scarica la piattaforma software di negoziazione
  2. Si apre un conto demo o reale (entrambi gratuiti, il primo per negoziare con soldi fittizi, il secondo per negoziare con soldi veri)
  3. Si accede alla piattaforma
  4. Si sceglie la materie prima o l’ETF su cui negoziare e si apre la posizione (acquista o vendi)

Ovviamente, nel caso il vostro pronostico sia un rialzo, dovrete aprire una posizione di acquisto, mentre se pensate che una determinata materia prima o ETF subisca un ribasso, potrete cliccare su “vendi”.

Guadagnare sul ribasso delle materie prime

Sono ancora in tanti a non sapere che oggi è possibile guadagnare sul ribasso delle materie prime anche se non si sia proceduto precedentemente all’acquisto. Tuttavia è proprio così. I broker online che consentono di negoziare materie prime consentono anche di aprire posizioni “vendi” quindi al ribasso, anche se non si è proceduto ad un acquisto in precedenza. Quindi, se ad esempio pensate che il prezzo del petrolio scenderà, avviate la piattaforma di negoziazione e aprite la posizione “vendi” sul petrolio. Decisamente facile.

Informazioni utili sul trading materie prime tramite CFD

Nell’introduzione abbiamo accennato ai vantaggi del trading di materie prime tramite i CFD, ma cosa sono i CFD? I Contract for Difference sono degli strumenti finanziari il cui prezzo deriva dal valore di altre tipologie di strumenti d’investimento.

Si tratta di una tipologia di futures molto utilizzata in quanto estremamente semplice e pratica.

Con i CFD, anziché negoziare o scambiare fisicamente l’attività finanziaria, le parti convengono per scambiare denaro sulla base della variazione di valore dell’attività sottostante (in questo caso una materia prima) che intercorre tra il punto in cui l’operazione viene aperta e il momento in cui la stessa viene chiusa.

Nella negoziazione dei CFD su materie prime, una parte viene definita acquirente e l’altra viene definita venditrice.

  • La parte acquirente realizza un profitto nel caso in cui il valore dell’attività aumenti, e una perdita nel caso in cui tale valore diminuisca.
  • La parte venditrice realizza una perdita a fronte dell’aumento del prezzo dell’attività e un guadagno se tale prezzo diminuisce.

I CFD o Contratti per Differenza sono quindi degli strumenti derivati che permettono agli investitori di trarre vantaggio dal rialzo (posizione long) o dal ribasso (posizione short) del prezzo di attività finanziarie sottostanti e sono spesso usati per speculare nel mercato delle materie prime.

Il trading di materie prime con le opzioni binarie

Il trading di materie prime con le opzioni binarie

Le materie prime come petrolio, gas naturale, metalli preziosi e di base rappresentano ottimi strumenti per il trading di opzioni binarie. Le materie prime, come classe di asset, sono strumenti volatili e fanno quindi registrare spostamenti notevoli da un’ora all’altra e da un giorno all’altro. Grazie a questa loro caratteristica, le materie prime offrono eccellenti opportunità di generare profitti.

La volatilità storica di gran parte delle materie prime si avvicina al livello del 30%; ciò significa che nel corso di un anno, il prezzo dello strumento sottostante oscilla del 30%. La misura dell’oscillazione prevista dal mercato può essere anche maggiore. Osservando la seguente tabella, che è un grafico della volatilità storica e della volatilità implicita dell’USO, ETF su petrolio greggio, si nota che la volatilità implicita supera del 5% quella storica. Questo implica che, secondo le previsioni del mercato, il petrolio greggio si muoverà del 35% nell’arco di un anno.

Tutte le materie prime, in determinati punti della settimana o dell’anno, arrivano a offrire eccellenti opportunità di trading.

Petrolio greggio

Per il petrolio greggio, il rapporto di inventario settimanale pubblicato dal Ministero dell’Energia degli Stati Uniti indica la volatilità del mercato per le negoziazioni di beni energetici. Questo rapporto viene pubblicato ogni mercoledì alle ore 14:30 GMT, ed è accessibile dal sito web del ministero o tramite un portale di notizie online. Il rapporta mostra l’inventario di petrolio greggio, benzina e olio combustibile insieme ad altri prodotti petroliferi minori. Le previsioni sono riassunte da diversi sondaggi, che espongono le ipotesi degli analisti sulla pubblicazione di questi rapporti di inventario. Il rapporto elenca le giacenze della materia prima in questione nelle diverse regioni degli Stati Uniti. Per il petrolio greggio, l’area più importante del Paese in termini di inventario è Padd 2 o Cushing Oklahoma. Questa è la regione in cui viene fissato il prezzo del contratto del petrolio greggio WTI NYMEX e, come tale, riveste una notevole importanza. Per quanto riguarda la benzina e l’olio combustibile, la regione più importante è invece Padd 1, che è nel nord-est degli Stati Uniti. È qui, infatti, che vengono fissati i prezzi dei contratti relativi a benzina e olio combustibile. Il Ministero dell’Energia pubblica inoltre anche le cifre relative alla domanda e alle importazioni di tutti i prodotti.

Un trader di opzioni binarie bene informato potrebbe approfittare della volatilità che contraddistingue il periodo che segue la pubblicazione dei dati per concludere operazioni di trading produttive. La scelta più sensata sarebbe il trading di tipo “hit or miss”, sopra o sotto il mercato con percentuali di payout a favore dell’investitore.

Gas naturale

Analogamente al petrolio greggio, il mercato statunitense del gas naturale è molto volatile, ed è documentato da un numero di inventario pubblicato dal Ministero dell’Energia ogni giovedì alle ore 14:30 GMT. Il numero di inventario mostra la quantità di gas naturale in giacenza in tre regioni specifiche del Paese. Un trader potrebbe usare questa volatilità per eseguire operazioni di trading con opzioni binarie di tipo “above” o “below”, o di tipo “hit or miss”. Anche le opzioni “one-touch”, inoltre, sono un tipo di trading molto interessante da attuare subito prima della pubblicazione dei numeri di inventario, dato che le oscillazioni al momento della pubblicazioni sono solitamente molto volatili.

Rame

Il rame è un metallo industriale, solitamente correlato a prospettive di crescita a livello mondiale. All’espandersi delle economie mondiali e all’incremento della domanda di produzione corrisponde anche l’aumento dei prezzi del rame. Analogamente, quando le economie iniziano a contrarsi e il livello di produzione scende, i prezzi del rame diminuiscono. Tenendo presente questo principio, un trader di opzioni binarie potrebbe usare le pubblicazioni degli indici Manufacturing Purchasing Managers come opportunità per acquistare opzioni binarie specifiche. Questo tipo di mossa può anche essere attuata in concomitanza alla pubblicazione di rapporti relativi al PIL. Gli indici Purchasing Managers vengono pubblicati negli Stati Uniti, nell’eurozona, in Gran Bretagna, Cina e Canada (per citare alcuni Paesi).

Metalli preziosi

L’oro e l’argento sono tradizionalmente negoziati sia come materie prime che come valute. Oro e argento hanno le loro curve di tassi d’interesse, che modellano la forma del profilo a lungo termine. Analogamente alla valuta, queste materie prime utilizzano punti a termine per creare la curva forward. Le potenziali inflazioni e i periodi caratterizzati da alta liquidità sono di solito vantaggiosi per l’oro e per l’argento, che sono però anche utilizzati in alcuni mercati industriali. L’oro e l’argento rappresentano anche degli ottimi candidati per il trading di opzioni binarie in periodi altamente tecnici.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: