Il giorno di Draghi le news forex di oggi

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il giorno di Draghi: le news forex di oggi

Forse non ci credevano nemmeno loro quando hanno visto il dato ADP sulla variazione del numero di occupati del settore non agricolo. Infatti non c’è stato nemmeno bisogno di chiedere ieri sera al governatore della FED di Chicago Bullard che è partito a rotta di collo sostenendo che la FED, quella centrale stavolta, è più vicina di quanto si pensi a politiche “normali”. Ha anche dato una scadenza per il ritorno al rialzo dei tassi, ovvero il primo semestre 2020 sulla base delle proiezioni positive dei dati sui due fattori chiave e osservati speciali della FED: inflazione e occupazione. Dire che alla Yellen saranno venuti i capelli bianchi è un eufemismo, oltre che totalmente impossibile, almeno in misura maggiore rispetto al caschetto candido che già sfoggia. Nonostante infatti il dato ADP sia uscito peggiore delle attese a 191k unità rispetto alle attese a 195k, il dato è talmente! buono, da far accennare un sorriso anche ai più austeri policy (legislatori) makers di Washington.

Oggi è il giorno di Mario Draghi, governatore della BCE, alle prese con la riunione di Aprile. Cosa c’è da aspettarsi? Niente di nuovo: alle 13:45, se tutto rimane com’è in queste ore, verrà rilasciato il tasso di riferimento invariato allo 0.25% nonostante le avvisaglie fornite dai dati sull’inflazione dove l’ultima rilevazione descriveva una frenata allo 0.5% e il monito, arrivato ieri dal FMI per mezzo del suo presidente Christine Lagarde, circa i poderosi rischi che corre la zona Euro in caso di deflazione. Tuttavia nei giorni scorsi il vice di Draghi, Constancio, aveva già dichiarato la preoccupazione dell’istituto di Francoforte circa la brusca frenata del dato sull’inflazione, ma ha sottolineato come Francoforte veda stabile l’outlook di medio periodo e si è spinto più in là sostenendo che ci sarà un’inversione del trend già ad Aprile.

Market movers

Alle 10:30 l’indice PMI della fiducia del settore dei servizi in Gran Bretagna atteso in lieve flessione a 58.1 contro 58.2 delle attese. Alle 13:45 la decisione sui tassi d’interesse in zona Euro e alle 14:30 l’attesa conferenza stampa del presidente BCE Mario Draghi, il vero mover di oggi, oltre al dato sull’ISM non manifatturiero statunitense in uscita alle 16:00 atteso in netto rialzo a 53.5 rispetto al precedente a 51.6.

Il dato sul numero di occupati del settore non agricolo negli Stati Uniti uscito a 191k unità, anche se peggiore delle attese, è stato interpretato come un grande segno di forza e di ripresa del settore occupazionale a stelle e strisce. La pubblicazione è stata attesa per l’intera giornata da un clima interlocutorio quasi a voler dire “se non vedo, non credo”. EURUSD è stato riportato in zona 1.3750 a cavallo del nostro canale ribassista (grafico) in cui sta scambiando in queste ore. C’è da contarci: la mattinata sarà piuttosto interlocutoria con i mercati finanziari del vecchio continente che aprono in pari rispetto a ieri. Non è certo la prima volta che tutti aspettano Draghi! Livelli tecnici da tenere sotto controllo: resistenza a 1.38, supporto a 1.3750 e poi a 1.3710 (parte bassa del canale ribassista).

La sterlina inglese, dopo il dato deludente di ieri oggi riparte in modo molto tecnico ritrovandosi in un incrocio tecnico tra un supporto variabile rialzista di breve periodo e un canale ribassista di lungo periodo. Alle 10:30 il dato sulla fiducia del settore servizi potrebbe muovere in modo significativo il mercato considerando che l’economia inglese è fortemente basata sul terziario. I fondamentali tuttavia sono buoni e con l’uscita del budget (la legge di bilancio inglese) la settimana scorsa che ha fornito ulteriore stimolo alle aziende e alle imprese, è plausibile che la moneta di Sua Maestà ritorni al galoppo. Curiosità: per la prima volta dal Novembre 2020 Elisabetta II è in viaggio. E oggi è in Italia, a Roma, dove pranzerà al Quirinale con il presidente Giorgio Napolitano e il pontefine Papa Francesco I: le malelingue lo hanno già definito un pranzo “reale”.

Avevamo detto, in tempi non sospetti la scorsa settimana, sul dollaro australiano che “sky is the limit” e a considerare la cavalcata fino a 0.93, avevamo ragione. Tuttavia l’accelerazione ha conosciuto la prima battuta d’arresto sulla decisione di mantenere invariati i tassi d’interesse. Il ritorno dell’aussie all’interno dei nostri livelli tecnici è da addebitarsi principalmente alla situazione cinese dove il consiglio di Stato ha annunciato un programma di spese su diversi settori, tra cui ferrovie, metropolitane, edilizia sociale e sgravi fiscali per le piccole imprese, al fine di rilanciare l’economia in rallentamento. Prossimi target sui dati americani: resistenza a 0.9250, supporto a 0.92.

Trimestre da primo della classe per l’indice Ftse Mib che si è portato di slancio sui massimi dal maggio 2020. Uno sguardo all’ampia offerta di ETF per puntare sulle blue chip milanesi.

Magic moment per Piazza Affari che ha appena archiviato un trimestre ! da prima della classe. L’indice Ftse Mib ha infatti messo a segno un balzo di oltre il 14 per cento risultando la migliore tra le grandi piazze finanziarie globali. Un rally azionario scortano dal progressivo ritorno di fiducia sul Belpaese a suon di aste record per i titoli di Stato italiani

Niente Tobin tax per gli ETF su Piazza Affari

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Proprio gli ETF su Piazza Affari da anni dominano la classifica degli scambi sia per controvalore che per numero di contratti. Il Lyxor ETF FTSE MIB, che ha raggiunto il traguardo di 1 miliardo di euro di patrimonio, nei primi mesi del 2020 è stato il più scambiat! o per controvalore di Borsa Italiana davanti ai due ETF di Lyxor sul FTSE MIB a leva +2x e -2x. ETF sul Ftse Mib che godono anche del vantaggio dell’esenzione dalla Tobin Tax. Infatti, essendo fondi, la loro negoziazione non è soggetta all’imposta dello 0,10% sugli acquisti introdotta poco più di un anno fa.

Oggi è il giorno di Draghi e della BCE

Draghi ha promesso più di un mese fa che la sua banca farà ciò che è necessario per preservare la moneta unica, ora sotto pressione a causa della situazione delicata di tanti paesi, inclusi quelli con tripla A, come la Germania, ma soprattutto a causa della situazione greca, italiana e spagnola. Le aspettative legate a questa promessa sono cresciute a tal punto che se Draghi non dovesse mantenere quanto promesso, rischia di perdere la credibilità che ha costruito fino ad oggi. Draghi ha infatti messo in prima linea la sua credibilità.

Draghi ha detto al Parlamento europeo che la BCE ha bisogno di intervenire sui mercati obbligazionari al fine di riprendere il controllo dei tassi di interesse e salvare l’area dell’euro. Il timore principale è legato però alla Bundesbank tedesca, che si oppone alla proposta di acquisto da parte della BCE, in maniera illimitata, di debito pubblico con scadenza fino a tre anni.

Draghi terrà una conferenza stampa alle 14:30 e 45 minuti dopo la BCE annuncierà anche la sua decisione in merito al tasso di interesse. Gli economisti sono divisi sulla possibilità che i responsabili politici possano abbassare il tasso di riferimento portandolo ad un nuovo minimo. L’ordine del giorno per gli incontri di oggi riguarda, oltre alle modalità di acquisto degli asset obbligazionari, anche la realizzazione di nuove proiezioni economiche e la decisione se mettere in pratica un nuovo allentamento delle norme relative alla garanzia che le banche devono presentare in cambio di prestiti.

La BCE è da sempre in prima linea nella lotta contro la crisi del debito, cosa che finora ha spinto cinque paesi a richiedere dei salvataggi e ha guidato le 17 nazioni dell’area dell’euro sull’orlo della recessione. Nel tentativo di salvare la zona euro, la BCE e Draghi devono affrontare l’opposizione dei responsabili politici tedeschi. Secondo la Germania, infatti, un intervento senza limiti e di ampia portata da parte della banca centrale, con l’acquisto di debito sovrano, è una cosa al di là del mandato della BCE. Secondo i tedeschi, dunque, non si può costruire fiducia e una unione moneta forte se si viola la legge.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico. Vedi tutti gli articoli di Guglielmi Franco

Oggi è il giorno della BCE: svelerà il suo QE

La Banca centrale europea oggi dovrebbe rivelare i dettagli del suo piano di acquisto di 1.1 miliardi di euro in attività della zona euro come parte del suo programma di allentamento quantitativo. Il Consiglio direttivo della BCE si reca a Cipro per una delle sue riunioni semestrali tenute a distanza dalla sua base di Francoforte. La riunione a Nicosia sarà tenuta dai governatori delle banche centrali nazionali e da sei funzionari top della BCE, tra cui il presidente Mario Draghi, che cercherà di mettere a punto i dettagli del progetto per comprare i titoli di Stato, presentato il mese scorso.

Nel tentativo di ripristinare la crescita e debellare la minaccia di un attacco debilitante di deflazione nella regione, la BCE e le banche centrali nazionali dovranno probabilmente iniziare a comprare titoli di stato e di debito delle istituzioni della zona euro. Gli acquisti andranno avanti fino a settembre 2020 e la BCE dovrebbe procedere con l’acquisto di poco più di 100 miliardi di euro in titoli di stato.

Ci sono una serie di altri dettagli del sistema ancora da decidere. In primo luogo, il regime giuridico di qualsiasi condivisione di perdita in caso di default sovrano e come distribuire i profitti del programma del QE tra le 19 banche centrali della zona euro. A differenza dei sistemi di acquisto di bond precedenti della BCE, l’ultimo programma è stato progettato per garantire che le banche centrali nazionali abbiano la maggior parte delle perdite da qualsiasi inadempienza o ristrutturazione del debito del loro paese.

Il Consiglio discuterà anche quanta flessibilità le banche centrali nazionali avranno sui vari legami di acquisto e se saranno costrette a comprare a qualsiasi prezzo. Diverse obbligazioni sovrane della zona euro, tra cui i Bund tedeschi, verranno scambiate a rendimenti negativi, con gli acquirenti che dovranno pagare di più di quello che avranno indietro a scadenza, cosa che potrebbe spingere verso l’alto i costi del programma di acquisto di obbligazioni.

Così come gli aspetti tecnici del programma di acquisto di obbligazioni, gli osservatori della BCE si aspettano una certa chiarezza sul grado in cui le condizioni economiche dovrebbero cambiare, per la banca centrale, al fine di modificare le dimensioni e il ritmo dell’acquisto di bond. Mentre l’attuale ciclo di acquisto di bond si concluderà nel settembre 2020, la banca centrale ha promesso di continuare ad acquistare 60 miliardi di euro ancora dopo e fino a quando l’inflazione non mostrerà dei segnali di raggiungimento di un valore del 2 per cento. La questione chiave è legata alle previsioni di inflazione. Draghi dovrebbe segnalare che è aperto a fare di più per comprare denaro più a lungo o addirittura acquistare più velocemente, a seconda delle necessità dell’economia.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico. Vedi tutti gli articoli di Guglielmi Franco

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: