Forex l’effetto rialzista sul dollaro

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Forex: l’effetto rialzista sul dollaro

I market mover di giornata non si limitano al confine europeo e quindi, oltre alle oscillazioni di euro e sterlina, per la giornata di oggi, bisogna considerare anche gli elementi che fanno muovere il dollaro americano.

L’America sarà oggi alle prese con tre market mover di massimo impatto che faranno luce anche sulle condizioni dell’economia degli States. Abbiamo già visto cosa farà oscillare l’euro e cosa la sterlina, considerando la pubblicazione degli indici dei prezzi della produzione e al consumo per Germania e Francia e considerando i dati sul mercato del lavoro inglese.

Dall’altra parte dell’Oceano, invece, il primo market mover di giornata è relativo ai prezzi di costruzione. Sembra che siano aumentate le concessioni per la costruzione di nuovi edifici, particolare che dovrebbe simboleggiare la ripresa del settore immobiliare e dell’economia americana in senso più ampio. L’effetto sul dollaro è senz’altro rialzista.

Sarà quindi pubblicato l’indice dei prezzi di produzione che dovrebbero essere in calo dallo 0,2 al -0,2 per cento. Un andamento che fa presagire degli ottimi risultati per l’economia americana.

L’ultimo market mover in ordine di presentazione, ma non in ordine d’importanza è la pubblicazione delle minute del FOMC che potrebbe fare luce sull’andamento dell’economia americana e svelare la fine del programma di quantitative easing.

Strategie Forex Trading

Le principali strategie per operare sul Forex trading con l’analisi tecnica

Le strategie che vi illustreremo sono impiegate dai traders di tutte le investment banks mondiali.

Dove l’analisi fondamentale non arriva, i nostri consigli saranno le fondamenta quotidiane per l’attività intraday.

Nel mercato dei cambi (Forex) aperto 24 ore su 24, l’impiego dell’analisi tecnica è molto vantaggioso. A seguire citeremo alcuni degli strumenti più sperimentati e più perfezionati che possono dare una mano nel Forex trading. Le strategie presenti sono utilizzate dai brokers professionisti delle investment banks mondiali.

Come nasce l’Analisi Tecnica

Alla fine del 1800 Charles Dow ed Edward Jones crearono la Dow Jones & Company.
La creazione del primo indice di mercato è a opera di Dow (da cui ancora oggi il nome) che sosteneva fosse possibile delineare lo stato di un’economia anche con esigui titoli efficacemente scelti.
Dal 1928 il Dow Jones è costituito da soli 30 titoli ed è considerato uno degli indici internazionali di riferimento.
È grazie alla Dow Jones & Company che si riscontrano i primi documenti informativi sull’analisi tecnica sotto forma di articoli giornalistici pubblicati sul Wall Street Journal.

Il modello di Dow si costruisce su 6 fondamenta:

Gli indici deducono tutto: i mercati sono proficui e tutte le informazioni relative sono rispecchiate nei valori di borsa.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

I 3 trend del mercato. È forse uno dei pilastri della Teoria di Dow: una tendenza al rialzo si genera se il mercato si sviluppa con minimi e massimi relativi, in misura maggiore dei precedenti. Finché il mercato cresce generando degli andamenti al rialzo possiamo dire che il mercato è attualmente in “trend rialzista”. Nella fase in cui il massimo relativo risulti minore al precedente ci troviamo in un trend rialzista. Ovviamente per il trend ribassista è vero l’esatto contrario: fino a quando i minimi e i massimi relativi saranno sottostanti ai precedenti si potrà affermare che la tendenza in negativo è tuttora in corso.

Insieme a quest’indicazione importante Dow sostiene che sia i trend rialzisti che quelli ribassisti si sviluppano in tre categorie: primario, secondario e minore.

  • Il trend primario di un mercato finanziario è quello a lungo termine, che Dow sostiene sia dai 4 mesi in poi;
  • Il trend secondario dura da 1 mese ai 3 mesi e, per finire, il trend minore è quello minore al mese. Ogni tendenza è una “revisione” di quella precedente. Un trend primario al rialzo è bloccato da un trend secondario al ribasso (generalmente per circa il 50% del trend principale) che di conseguenza è fermato da un trend minore rialzista;
  • Le tre fasi del trend primario. Nella fase iniziale di un trend al rialzo, conosciuta come accumulazione, sono i traders più professionali ad entrare nel mercato. Nella fase successiva, conosciuta come di partecipazione pubblica, sono invece i traders di tutti i giorni a prendere la stessa posizione di quelli istituzionali. Nella terza, conosciuta come chiamata distributiva, siamo nella fase ormai della distribuzione pubblica dell’evoluzione economica e dove, sono i traders istituzionali a vendere a chi entra nel mercato;
  • Gli indici si confermano a vicenda. Parliamo di una fase che è sia rialzista che ribassista, non può essere di settore ma deve essere generalizzata;
  • Il trend deve essere confermato dal volume. È un argomento valido in tutte le tipologie di analisi tecnica anche se secondo Dow non era basilare: quando un mercato si trova in una certa tendenza i volumi si sviluppano insieme con il trend. In un trend primario al rialzo, cioè, i volumi da scambiare saranno più grandi durante i rialzi che non durante gli aggiustamenti;
  • Un trend è in corso fino a che non si verifica un segnale opposto. Possiamo dire che il trend rialzista sia appurato finche il massimo o il minimo relativo successivo siano più grandi del precedente.

Un aspetto fondamentale è che la teoria venne creata per interpretare i trend non per anticiparli e, secondo la nostra opoinione, può essere utilizzata proprio a questo scopo: come riprova di una propria strategia.

Forex: come investire oggi sul breve su dollaro, euro, yen e sterlina

Spunti di trading di breve termine sulle principali valute negoziabili con i broker Forex.

Tempi di grande volatilità sul Forex, con il dollaro statunitense che ieri è risalito recuperando (e oltre) il calo di lunedì, così come hanno fatto peraltro anche i rendimenti dei Treasury, sull’aspettativa – tutta da verificare – che l’amministrazione Trump possa adottare nuove misure per poter contrastare gli effetti del coronavirus. Il rimbalzo di ieri è stato tuttavia temporaneo: oggi il dollaro appare in nuovo – modesto – calo, visto e considerato che non è stato raggiunto ancora alcun accordo. Di riflesso, l’euro ha corretto sul recupero del dollaro, scendendo dai massimi di area 1,14 ai minimi di area 1,12.

��Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

Sul cross più importante prevediamo una possibile stabilizzazione oggi, che dia al mercato un po’ di ossigeno dopo la grandissima volatilità degli ultimi giorni. Si tratta di una previsione che è coerente anche con il clima di attesa che si sta formando in queste ore, visto e considerato che domani è in programma la riunione BCE.

Per quanto concerne lo yen, la valuta giapponese ha corretto sulla ripresa del dollaro, andando a erodere i passi in avanti compiuti lunedì e portandosi dai massimi in area 101 ai minimi in area 105 contro dollaro, e da 116 a 119 contro euro.

Sulla valuta giapponese abbiamo una previsione di breve termine di rialzo moderato o di stabilità. A meno che sul mercato non esploda una avversione al rischio ancora più acuita di quella che stiamo vivendo, difficilmente la valuta giapponese riprenderà possesso dei massimi di lunedì, che dovrebbero dunque rimanere alle spalle.

Sterlina

Passiamo dunque alla sterlina, la valuta britannica ha corretto in misura significativa sul recupero del dollaro, passando dai massimi in area 1,31 ai minimi in area 1,28, e arretrando anche contro euro.

Il calo di questa mattina, poi in parte recuperato, è frutto del fatto che la Bank of England ha annunciato a sorpresa delle misure per contrastare gli effetti del corona virus, come un taglio del bank rate di 50 pb a 0,25% e un nuovo piano di sostegno al credito, con incentivi alle pmi.

Esaurito l’effetto di tale notizia, oggi il focus si sposta sul budget, il primo dopo la Brexit. Le attese sono per una finanziaria espansiva, che possa sostenere l’economia britannica verso il nuovo regime extra UE e che possa contrastare le ricadute economiche negative del coronavirus. Se le notizie su tale fronte non dovessero deludere, allora la sterlina potrebbe beneficiarne recuperando sia contro dollaro sia contro euro.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che il miglior modo per poter mettere in atto tali indicazioni – se coerenti con la propria strategia! – è quello di aprire un conto di trading GRATIS su eToro (qui sul sito ufficiale). Sullo stesso broker sarà altresì possibile agire mediante un conto demo, per un trading sicuro e senza rischi!

Migliori Broker Forex Trading e Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: