Come e perche fare trading mobile

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Trading online : come fare a investire, guida per traders

Guadagnare con il trading online è il sogno di tutti, ci sono moltissime figure in Italia che fanno profitti e ottengono dei risultati eclatanti anche in brevi periodi, insomma vivono di trading.

Ma allora quali strategie stanno adottando ? Come fanno ad ottenere questi risultati in così poco tempo ? La vita del trader è sicuramente un sogno per pochi ed un miraggio per molti, solo i più capaci e meritevoli riescono davvero a svoltare e a farne una professione facendo trading online di professione.

In questa guida cercheremo di chiarire alcuni aspetti rispondendo alle domande più comuni. Cos’è il trading online ? Come fare trading e guadagnare ? Dove trovare i broker e le piattaforme di trading online migliori? Ricordiamoci che investire sui mercati finanziari implica il fatto di ottenere enormi rendimenti utilizzando strumenti di TOL e strategie che funzionano.

Primo assunto : Non esiste il guadagno facile.

La maggioranza di coloro che ce l’hanno fatta non hanno segreti o strategie particolari, applicano alcune tecniche di base che sembrano banali ma che sono molto importanti per avere successo.

Se sei arrivato qui probabilmente hai passato molto del tuo tempo a comprare inutili e-book o a scaricare materiale inutile o peggio ancora ridondante, di conseguenza hai perso tempo e anche denaro.

Qual è allora il segreto del trading di successo ? Prima di capire come muoverti iniziamo a capire alcuni concetti di base.

Cos’è il trading online e come si fa ?

Il termine trading viene utilizzato in molti settori legati all’economia e indica la negoziazione e il commercio di beni che siano appunto “commerciabili”, questi beni possono essere tangibili come ad esempio le materie prime o virtuali come ad esempio le valute. Chi svolge questo lavoro cerca in pratica di fare profitto acquistando e rivendendo questi beni a prezzi che siano più alti di quelli acquistati. Nel gergo degli strumenti finanziari spesso troviamo anche l’acronimo TOL per indicare che la fase operativa di compravendita avviene tramite Internet.

Per fare questo basta seguire alcuni semplici passi :

  • Avere un computer
  • Collegarlo in rete
  • Creare un proprio conto presso società sul web di “intermediazione” o broker che offrono servizi per accedere a questi mercati

Questo lavoro può essere molto redditizio, si può negoziare praticamente di tutto dagli indici, alle azioni fino alle valute comprando e rivendendo. Ovviamente un professionista non è colui che passa le sue ore davanti ad un pc, posso dividere la giornata in tre fasi:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  • la negoziazione vera e propria
  • la pianificazione di un piano di lavoro o strategia
  • l’analisi dei mercati e dei risultati ottenuti

Come gestire i rischi del trading online

Quanto ho detto finora ti deve far capire un concetto fondamentale e cioè che il trading è soggetto a dei rischi, una cosa che non deve spaventare. La psicologia infatti può essere anche un fattore determinante considerando il fatto che può subentrare la

Un bravo trader invece quando perde non ha paura se è sicuro dei suoi mezzi, ha infatti pianificato per bene la sua strategia in maniera filante e coerente, cosa che lo induce a capire che quando è il momento corretto di eseguire le sue operazioni.

In questa guida voglio proprio parlarti di questo, per evidenziare anche che bisogna stare attenti alle azioni di natura speculativa che comunque ci sono e vanno affrontate con esperienza e con i mezzi giusti.

I passi necessari per essere subito operativi

Step1 : Elaborare una strategia vincente

Come in tutte le attività la preparazione di un piano e di una progettazione è strategico, e così anche sui mercati finanziari nulla si improvvisa.

Se sei dunque alle prime armi non spaventarti, ma cerca di mettere nero su bianco le azioni che farai in modo da procedere per raffinamenti successivi ed iterativi arrivando a capire come muoverti. Queste considerazioni sembrano facili ma in realtà sono fondamentali per garantirsi dei buoni risultati.

Qual è l’orizzonte temporale che ti sei dato ? Quanto vuoi guadagnare ? Ed in quanto tempo ?

Ti sei posto degli obiettivi troppo in là con le tue possibilità ?

Un consiglio pratico: Non puntare troppo in alto, ma cerca di creare una strategia che punti all’inizio a piccoli guadagni per poi estenderli successivamente. Non scoraggiarti se all’inizio le cose non vanno come pensavi, te l’ho detto il trading non è per i deboli dunque lotta e combatti e avrai successo!

Step2 : Applicare il piano di azione definito in precedenza

Una volta definiti i punti base della propria operatività occorre metterli in pratica. Quando sono stato ad alcune conferenze e forum ho visto sempre tantissima gente che comprava libri e pdf che vendevano segreti magici per diventare ricchi o incrementare i propri profitti in pochissimo tempo.

Se vuoi diventare un trader di professione dovrai sudare, ho visto gente con molte potenzialità perdersi poi e molti di questi che ho conosciuto hanno poi abbandonato quasi subito i testi che avevano comprato perchè li ritenevano troppo complessi.

Come ti ho detto in precedenza nulla è scontato, ci sono dei libri fantastici scritti da professionisti, alcuni anche in italiano li puoi acquistare sul trading online da TradingLibrary in cui ci sono ottimi consigli su come mettere in pratica la strategia.

Non devi fare altro che APPLICARLA! Ti sembrano difficili ? Procedi passo passo per capire come fare trading on line in modo proficuo, se ci sono delle cose non banali vuol dire che hai acquistato dei riferimenti validi, te le consiglierò un paio comunque alla fine di questa guida.

Step 3: No all’improvvisazione

Chi si avvicina ai mercati spesso non ha la minima cognizione di come funzionano, di cosa è una coppia di valute, di come si imposta uno stop loss, di cosa sono e come funzionano i broker.

E’ per questo motivo che dico : se non sai nulla devi studiare! Il trading può essere fatto anche da gente alle prime armi, ma non da gente senza formazione o che non ha voglia di apprendere. Se pensi che sia sufficiente creare un conto presso una banca o una società specializzata e piazzare qualche scommessa probabilmente perderai i tuoi soldi.

Come fare allora per ovviare a questo problema ? Se non sono esperto come mi muovo ? Prendi l’esempio dei trader professionisti, persone che cercano di creare una propria esperienza:

  • partecipando ad incontri sul territorio e dialogando con chi guadagna
  • leggendo guide e libri di professionisti
  • copiando a coloro che ce l’hanno fatto

L’improvvisazione a tutti i livelli è deleteria, se nel forex ad esempio ci sono alcuni software che limitano le perdite, in altri mercati si possono fare molti danni, quindi bisogna tenere sempre gli occhi bene aperti.

Migliori broker per il trading online

L’ultimo passo per poter iniziare a fare trading è quello di selezionare un mediatore o società che faccia da intermediario tramite servizi. Tipicamente offrono una piattaforma di trading attraverso la quale eseguire gli ordini.

Tutti i broker presentati su ComeFareTradingOnline sono in lingua italiana, ciò significa che dispongono di un supporto tecnico in lingua italiana e di una piattaforma web in italiano. Stiamo dicendo che ogni sito web è in italiano ed offre una piattaforma autorizzata dalla CONBOB che è la società che si occupa di controllare la Borsa e tutte le società finanziarie in modo da proteggere i clienti e il loro conto di trading.

Un broker di trading rappresenta uno degli attori principali che è presente in molti mercati, pensiamo al forex (mercato delle valute) in cui offrono ai propri clienti dei conti appositi non collegati a banche per acquistare e rivendere valute con anche incentivi in denaro. Questo fa in modo che oggi anche un piccolo investitore abbia la porta di accesso bene aperta in spazi finanziari che prima erano accessibili solo a pochissime persone.Questi fattori di qualità ti aiutano a capire come individuare i migliori forex broker e inoltre ad avere un parametro di confronto per poter operare una scelta di qualità, avere successo vuol dire prima di tutto avere degli strumenti professionali.

La piattaforma offerta per compiere ogni attività può essere in generale data :

  • via web
  • con un software apposito da installare sul computer

Fare trading online : i passi per iscriversi e cominciare

Parte tutto dall’iscrizione fino al trading vero e proprio, in buona sostanza li posso riassumere in questi :

  • Iscrizione : si completa un modulo su una pagina con i propri dati personali veri e non inventati ovviamente
  • Prova della piattaforma : in questa fase è consigliabile utilizzare la modalità DEMO per provare tutti gli strumenti necessari, se non è di tuo gradimento puoi sempre abbandonarla senza aver speso nulla. Nota che se una società non ti fa provare nulla probabilmente non è molto seria quindi lascia perdere e prova un altro broker (te ne consiglierò comunque qualcuno di affidabile alla fine).
  • Versamento iniziale : serve a popolare il proprio conto di trading. Scegli siti che abbiamo metodi di deposito sicuri come i bonifici, le carte ricaricabili, le carte di credito e i trasferimenti di denaro, più ce e sono e meglio è. In generale conviene versare il più possibile per avere un conto di trading adeguato. La maggior parte di questi siti offre una leva finanziaria, uno strumento che consente di amplificare la portata dell’investimento anche se non si la la liquidità necessaria, sfruttala a dovere.
  • Commercio vero e proprio : ora che hai un conto puoi iniziare ad operare, sfrutta sempre le news che hai nei vari pannelli e gli strumenti grafici per vedere le tendenze, sono utilissimi.

Broker online e autorizzati

Ma come si fa a scegliere il broker di trading online migliore ? Dove conviene aprire il mio account ? A queste domande cerco di dare una risposta,

Il primo aspetto è sicuramente la legalità, ogni paese europeo ha un suo organismo che si occupa di censire e dare le autorizzazioni alle società finanziarie che operano in questo settore, in Italia questo è la Consob che offre due pagine sul sito per indicare le società con succursale e senza succursale in Italia.

Sono indifferenti, alcune hanno scelto semplicemente di aprire una sede anche in territorio italiano, altre operano principalmente online, l’importante è che siano in quell’elenco anche perchè :

  • le società sono controllate
  • il trader è al riparo da eventuali truffe
  • i software sono rigorosamente testati e verificati.

La tassazione per i trader online

Se si vuole investire in modo sicuro e dunque farne una professione a tutti gli effetti ovvero diventare trader vi dovrete occupare anche della dichiarazione dei vostri guadagni. In genere le piattaforme di trading online delle Banche come Fineco, IngDirect, Unicredit e simili applicano dei costi ulteriori e richiedono l’apertura di un conto corrente.

Tutte le operazioni legate agli investimenti online vanno dichiarati in questo modo:

  • tramite un regime sostitutivo ovvero è il broker online che si fa carico di applicare le commissioni
  • tramite un regime di dichiarazione vera e propria ovvero compilando nella dichiarazione dei redditi i guadagni ottenuti dalle attività di trading

Attualmente le aliquote sono passate come rendite finanziarie dal 20% al 26%, dunque fate attenzione al calcolo dei profitti.

Corsi per imparare a fare trading online

Per imparare a fare trading ci voglio studio, competenza e passione. Potete consultare la nostra sezione dedicata ai corsi di trading online in modo da potervi orientare ed iniziare da una delle piattaforme di qualità con cui operare.

Trading online opinioni

L’appassionato o il professionista che inizia a fare trading online ha delle opinion di base che sono condivise con la maggior parte degli investitori e cioè che col trading online si fanno soldi. Non importa come ma è una possibilità molto concreta. E’ difficile però capire come guadagnare soldi. Le vie per arrivare a fare profitti sono varie e tutte percorribili. Non bisogna tuttavia commettere l’errore di paragonare i mercati finanziari con attività che fanno fare soldi facili, si ridurrebbe tutto ad un gioco e non lo è. Chi fa trading ha acquisito la consapevolezza che gli investimenti di questo tipo vanno fatti in maniera responsabile per ridurre al minimo i rischi. Consigliamo quindi a tutti di non improvvisarsi investitori dell’ultima ora ma di studiare a fondo le strategie cercando di acquisire quell’esperienza necessaria che consente di avere successo e guadagnare.

Trading online demo

Il modo migliore per iniziare ad essere operativi è quello di utilizzare le piattaforme demo messe a disposizione gratuitamente dai broker. Un conto demo può essere molto utile perchè vi aiuta a capire il funzionamento della piattaforma e a sperimentare le vostre strategie. Ad esempio nel mercato forex si può operare con un conto demo attraverso il quale potrete capire come funziona il forex ma anche come funziona la piattaforma senza considerare gli strumenti finanziari più diffusi come i contratti per differenza (CFD).

Cosa consiglio a chi vuole fare trading on line?

Qui ti posso presentare alcuni brokers che ho provato personalmente e con cui mi sono trovato bene, in generale non posso dire che uno sia meglio di un altro in senso assoluto, io ho conti in ognuno di loro anche perchè sfrutto funzionalità che uno ha e gli altri no, per completezza te li riporto poi sarai tu magari a provarli:

  • eToro : autorizzato e professionale, da grande spazio a materiale formativo di training con corsi e video tutorial molto utili. E’ quello con le funzioni più innovative come il social trading, una funzionalità che permette di copiare dai traders che guadagno per apprendere più velocemente dalle loro strategie.Per leggere la nostra recensione su eToro clicca qui.
  • Investous : uno dei nuovi broker regolamentato con tanti servizi innovativi come ad esempio quello dei segnali gratuiti che permettono di fare delle operazioni migliori sui mercati finanziari.
  • Plus500 : probabilmente quello più completo con servizio CFD per forex, materie prime, indici e azioni. Inoltre ottima versione mobile per tablet e smartphone facile da usare. Va utilizzato da chi ha esperienza sui mercati. Per leggere la nostra recensione su Plus500 clicca qui.. Il trading CFD va condotto con attenzione, il capitale potrebbe essere soggetto a rischio.
  • FXCM : se parliamo di etica è uno dei più corretti, applica commissioni davvero basse, i conti demo sono fatti benissimo e ha un supporto tecnico eccellente, consigliato a chi vuole iniziare.
  • IQ Option : broker consolidato per fare trading di Digital Options, Forex, CFD e Criptovalute con deposito minimo.

Insomma in questa guida hai capito quello che devi fare per iniziare a fare trading con profitto, spero ti sia servita e che la troverai utile.

Indice

© 2020 comefaretradingonline.com. P. IVA IT02302220740 – Tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione parziale e o totale dei contenuti del sito.
Contatti | Informativa privacy | Trading responsabile | Informativa rischi

Tutti gli strumenti finanziari presenti su questo sito comportano rischi di perdere capitale. Il tuo capitale potrebbe essere a rischio, pertanto è consigliabile fare trading dopo una certa esperienza. Le informazioni che trovi su comefaretradingonline.com sono a carattere informativo e non costituiscono incentivi ad investimenti o operazioni finanziarie. Il sito non ha carattere di periodicità e dunque declina ogni responsabilità per errori, imprecisioni che potete segnalare.

CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Media Mobile: guida pratica

Se anche non hai molta esperienza riguardo ai mercati finanziari sei arrivato nel posto giusto. Qui vogliamo parlarti dell’ indicatore media mobile uno dei più importanti ma inventati per analizzare i mercati. Il tuo livello di preparazione non conta perché la media mobile è uno degli indicatori di analisi tecnica più semplici che siano mai stati inventati.

Prima di cominciare a parlare nello specifico dell’indicatore per la media mobile, vogliamo comunque ricordarti che è possibile operare in modo semplice e sicuro seguendo segnali di trading affidabili. Abbiamo analizzato accuratamente lo storico di vari servizi di segnali e abbiamo trovato che il migliore è questo (clicca qui per richiedere il servizio) . Il bello è che si tratta di un servizio di segnali di trading completamente gratuito!

Precisiamo che utilizzare strategie di trading e indicatori di analisi tecnica è importante per il successo nel trading. Ma ancora più importante è scegliere delle piattaforme di trading affidabili e oneste. Se si sceglie una piattaforma poco affidabile, poco onesta o con commissioni sull’eseguito, si perde sempre, anche se si conoscono tutti gli indicatori e le strategie. Se si scelgono piattaforme affidabili e senza commissioni come Plus500 si possono ottenere risultati ottimi. Alla fine dell’articolo, per completezza, pubblichiamo la classifica con tutte le migliori piattaforme per trading online.

Tutti i trader utilizzano la media mobile da tempo immemore anzi addirittura fin da quando il trading è stato inventato. Oggi vogliamo spiegarti il funzionamento di questo semplice indicatore con parole molto poco tecniche e comprensibili anche per chi non ha ancora messo nel suo bagaglio di conoscenze tutto quello che serve per diventare un trader vincente.

Quando i nostri lettori ci domandano quale indicatore il caso di utilizzare per iniziare nel modo giusto fare trading, noi rispondiamo sempre nello stesso modo ovvero con la media mobile. L’indicatore di trading media mobile è uno strumento molto utilizzato nell’ analisi tecnica dei mercati finanziari. Come tutti gli indicatori anche la media mobile presenta sia dei pregi sia dei difetti che però vengono sicuramente superati dei primi. Un uso accorto della media mobile può migliorare la consistenza e le performance dei tuoi investimenti sui mercati finanziari e nella borsa.

Per chi utilizza l’analisi fondamentale per fare i propri trades sicuramente risulterà poco interessante l’utilizzo degli indicatori tecnici come la media mobile. Ma noi siamo qui per dimostrare l’esatto contrario, per dimostrare che anche dei metodi all’apparenza troppo semplici possono portare enormi risultati sia mentre si fa analisi sia mentre si cercano occasioni per entrare a mercato. Le medie mobili infatti sono utilizzate per due scopi principali: il primo è generare segnali operativi di acquisto e di vendita sui beni che stai analizzando, il secondo scopo è quello di definire il trend di fondo dello strumento in questione.

Indicatore media mobile: semplice ma efficace

Le medie mobili sono perfette per essere utilizzate anche da sole mentre si fanno investimenti, ma ci sono anche altre persone che preferiscono entrare a mercato soltanto quando hanno ricevuto conferme anche da altri indicatori. Nel prosieguo dell’articolo ti forniremo alcune indicazioni di buoni indicatori che puoi usare insieme alla media mobile ma intanto limitiamoci proprio quest’ultima mostrando come già la media mobile da sola o due medie mobili possono portare enormi risultati al trader.

Diamo quindi adesso una definizione di media mobile che ti permetta di capire in breve quali sono le basi per il suo calcolo: la media mobile rappresenta una serie di dati omogenei calcolati semplicemente sommando il valore della serie e dividendo il tutto per il numero delle osservazioni. In altre parole possiamo ridefinire le osservazioni più propriamente come “periodi”, ogni periodo rappresenta la chiusura di una sessione di contrattazione. Lo scopo della media mobile la sua vera e propria finalità è quella di depurare i corsi azionar,i o di qualsiasi altro titolo o valuta, dalla distorsione di brevissimo periodo delineando con maggiore chiarezza la tendenza di fondo del mercato

Esistono tre tipi di media mobile la media mobile semplice la media mobile ponderata la media mobile esponenziale che andremo adesso brevemente a specificare per ogni tipo:

  • La Media Mobile semplice: La media mobile semplice è quella che è caratterizzata dal calcolo più facile ed immediato ma anche la più attendibile. Per fare il calcolo basta sommare i prezzi di chiusura di un numero “n” di giorni e dividere il risultato per il numero dei giorni stessi. Uno degli inconvenienti del indicatore è quello di tenere in uguale considerazione le quotazioni più remote e quelle più recenti del mercato, ma questo no è un grande problema come scoprirai continuando nella lettura dell’articolo.
  • La Media mobile ponderata: la media mobile ponderata invece supera il limite presentato per la media mobile semplice, ci riesce in quanto tiene in maggiore rilievo i valori recenti rispetto a quelli meno recenti. Quindi nel momento in cui si deve calcolare la media mobile ponderata viene attribuita maggiore importanza ai valori più recenti.
  • La media mobile esponenziale: la media mobile esponenziale invece esattamente come quella moderata si caratterizza per il maggiore peso che viene dato ai prezzi più recenti. Anche il calcolo di questa media mobile non è particolarmente difficile e prevede che il primo valore sia pari al valore calcolato con la media mobile semplice, successivamente per avere invece gli altri valori e necessario calcolare il coefficiente moltiplicativo che costituisce la base per la costruzione delle medie mobili esponenziali.

Come utilizzare l’indicatore media mobile per investire

Il calcolo della media mobile è in un certo senso personalizzabile, infatti le medie mobili possono essere calcolate suturate diverse. Per avere medie mobili in grado di permetterci di valutare i trend di lungo periodo bisogna utilizzare prevalentemente medie mobili calcolate su periodi lunghi che vadano da un minimo di 50 a 300 giorni o sessioni (ovvero i periodi di cui parlavamo in precedenza).

Una delle medie mobili che è considerata la più affidabile e la più utilizzata è certamente quella a 20 periodi. In quanto questo quest’ultima tipologia di media mobile è perfetta per analizzare il mercati nell’ambito del trading intraday; mentre se invece si desidera fare in Trading di lungo termine è necessario utilizzare una media mobile di 200 periodi, a tanto ammonta infatti il numero di sessioni ritenuto più adatto per fare trading di lungo termine.

Come dicevamo la media mobile e di estrema semplicità e quindi di facile lettura. La cosa più importante è comunque che essa sia in grado di offrirci segnali di acquisto e di vendita in grande quantità soprattutto se si opera nell’ambito di mercati molto volatili. Per quanto riguarda ciò che tu andrai a notare sul grafico una volta inserita la media mobile , tutto quello che potrai osservare sarà una semplice linea che segue apparentemente l’andamento del prezzo in maniera anonima.

Quello che interessa i trader che utilizzano la media mobile per investire sono i momenti in cui il prezzo va intersecarsi con la sua media mobile. Come dicevamo la media mobile è molto amata da coloro che fanno trading intraday perché queste intersezioni della media mobile con il prezzo possono verificarsi svariate volte nell’arco di una giornata, ed ogni volta che si verifica una intersezione si può ottenere un segnale di trading da sfruttare.

Ecco i segnali operativi generati dalla media mobile che un buon trader non può davvero lasciarsi sfuggire:

Segnale rialzista: quando il prezzo sul tuo grafico taglia dal basso verso l’alto la sua media mobile ecco che si ottiene un valido segnale rialzista, quindi non appena si verifica l’intersezione puoi valutare seriamente una entrata a mercato short.

Segnale ribassista: quando il prezzo sul grafico taglia dall’alto verso il basso la sua media mobile si deve agire in maniera opposta, ciò significa che puoi pensare di fare un investimento entrando a mercato short, perchè la media mobile ti indica un possibile abbassamento del prezzo.

Tra gli investitori poi, c’è chi non si accontenta dell’utilizzo di una singola media mobile ritenendolo troppo poco affidabile per questo spesso si preferisce adottare l’utilizzo di più medie mobili. C’è chi utilizza due medie mobili oppure che addirittura si affida un fascio di medie mobili caratterizzato per la presenza di ben 12 linee che seguono l’andamento del prezzo. Utilizza due medie mobili lo fa settando una media mobile per fare in modo che sia lenta e una media mobile che invece possa essere veloce e quindi una media mobile a 200 giorni è una media mobile a 50 giorni.

Investire con la media mobile doppia

In questo caso ciò che si deve osservare per investire non è tanto dissimile dal rapporto tra il prezzo è la sua media mobile ma semplicemente bisognerà osservare il comportamento delle due medie mobili per decidere quando è il caso di entrare al mercato. Si avrà un segnale rialzista nel momento in cui la media mobile veloce, quella a 50 giorni, taglia al rialzo la media mobile lenta; si avrà invece un segnale ribassista nel momento in cui la media mobile veloce tagli al ribasso la media mobile lenta, in questo modo verrà generato un segnale al ribasso del prezzo alquanto affidabile.

I modi per sfruttare le medie mobili in realtà non finiscono qui perché il caso di considerare anche il loro utilizzo come possibili supporti e resistenze per il prezzo. Se prendiamo per esempio il caso di una media mobile a 200 giorni non è infrequente che essa funga da supporto per il movimento in atto. La stessa cosa vale anche per coloro che intendono fare trading intraday con le medie mobili.

Infine un accorgimento strategico ulteriore è quello che bisogna dedicare all’impiego del proprio capitale di trading. Nel momento in cui si utilizza la media mobile e si intende entrare a mercato non si può avere la certezza che l’investimento vada a buon fine, di conseguenza gli esperti consigliano un massimale nel trade che non vada a sforare il 5% del proprio capitale totale, per ottenere questo tipo di settaggio bisogna semplicemente impostare a dovere uno stop loss pochi pips al di sopra o al di sotto del momento della tua entrata a mercato.

Le medie mobili di Arnaud Legoux — indicatore reattivo e fluido

Le medie mobili hanno la reputazione di uno strumento di base con capacità limitate. Tuttavia, se applicate correttamente, risultano molto più complesse e utili di quel che sembrano. Oggi diamo un’occhiata più da vicino a un’interessante variazione della media mobile che può diventare una preziosa aggiunta al tuo arsenale di strumenti di analisi tecnica. ALMA è un indicatore relativamente nuovo, che ha fatto la sua prima apparizione solo nel 2009. Può essere usata su tutti gli asset e su tutti gli intervalli temporali. Si trova nella scheda “Medie mobili” del menù “Indicatori” nella trade room di IQ Option.

Come trovarla: Indicatori — Media mobile — ALMA

Perché usarla?

Qual è l’utilità delle medie mobili? Rendono più fluida la linea del trend, offrendo al trader un’idea generale della direzione e della forza del trend stesso. A cosa serve un’altra media mobile, non ce n’erano già abbastanza? La risposta è “sì e no”. Esistono effettivamente vari tipi di MA, ognuno calcolato in modo lievemente diverso. L’ALMA è progettata per affrontare due problemi che spesso si riscontrano con le MA: la fluidità e la reattività. Quando si usa, ad esempio, una media mobile semplice, si può notare che più questa è “liscia”, maggiore è il tempo necessario per fornire un segnale. Può addirittura succedere che, una volta individuato il segnale, il movimento che si attendeva risulti già esaurito. D’altra parte, una MA a breve termine, sebbene sia più reattiva, appare anche meno fluida. Di conseguenza, quando si usa una media mobile tradizionale, si dovrà scegliere fra la reattività e la fluidità. La media mobile di Arnaud Legoux è stata creata allo scopo di risolvere proprio questo problema.

Come fare trading con l’ALMA?

Ci sono vari modi per applicare l’ALMA nel trading.

Primo, si può usare l’ALMA come livello dinamico di supporto o resistenza. Durante un forte trend al rialzo, il prezzo dell’asset rimane al di sopra dell’ALMA. Durante un forte trend al ribasso, invece, il prezzo sarà al di sotto della media mobile. È quindi possibile fare trading sui ritracciamenti e sulle rotture, così come con ogni altro strumento di supporto e resistenza. È inoltre possibile includere lo Stocastico nel sistema di trading, per poter identificare le posizioni di ipercomprato e ipervenduto. Quando due indicatori lavorano contemporaneamente, i loro segnali si confermano l’un l’altro.

Lo Stocastico è in zona di ipercomprato, il prezzo scende sotto l’ALMA

Un altro modo per fare trading utilizzando questo indicatore è con l’aiuto della media mobile esponenziale (EMA). Alcuni trader consigliano di usare l’ALMA con un periodo di 50 e due medie mobili esponenziali con periodi di 5 e 10. L’idea alla base di questa strategia è semplice: quando le EMA a 5 e 10 periodi si incrociano e il prezzo dell’asset è sopra l’ALMA, i trader prendono in considerazione le posizioni di acquisto; quando le EMA a 5 e 10 periodi si incrociano sotto l’ALMA, i trader considerano le posizioni di vendita. Ricorda che non esiste un sistema di trading preciso al 100%.

Crossover EMA, il prezzo chiude sopra l’ALMA

Infine, è possibile associare l’ALMA con il SAR Parabolico. La tecnica più comune è quella di usare la combinazione dei due indicatori come segue: quando l’asset si chiude al di sotto dell’ALMA e il SAR parabolico è oltre il massimo del prezzo, i trader considerano le posizioni di vendita. Quando il prezzo di chiusura dell’asset è al di sopra dell’ALMA e il SAR parabolico è sotto il massimo del prezzo, i trader possono entrare con delle posizioni di acquisto. Ricorda che non esiste un sistema di trading preciso al 100%.

Il SAR Parabolico è sotto il prezzo, il prezzo è sopra l’ALMA

Ti preghiamo di notare che è possibile creare un proprio sistema di trading, aggiungendo diversi indicatori all’ALMA. Assicurati di testare il tuo sistema su un conto demo prima di fare trading su un conto reale.

Come impostarlo?

L’indicatore si trova alla scheda “Media mobile“, cliccando sul pulsante “Indicatori” in basso a sinistra sulla schermata.

L’ALMA ha vari parametri da impostare. Il periodo è il numero di candele da utilizzare per il calcolo. La fonte è il tipo di prezzo da usare: apertura, chiusura, massimo o minimo. L’offset è un parametro usato per rendere la curva più reattiva o più fluida. Sigma è un parametro per filtrare e anch’esso influisce sulla reattività/fluidità della linea. Se non indicato specificatamente, la maggior parte delle strategie impiega l’indicatore con i parametri standard.

Si noti che nessuna media mobile, da sola, dovrebbe essere usata nel processo decisionale. Tuttavia, esse rappresentano un incredibile strumento accessorio.

Il presente articolo non rappresenta un consiglio di investimento. Qualsiasi riferimento a movimenti o livelli di prezzo passati è di carattere informativo e basato su analisi esterne, non forniamo alcuna garanzia che tali movimenti o livelli si possano ripresentare in futuro.
In conformità con i requisiti imposti dall’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), il trading con le opzioni binarie e digitali è disponibile esclusivamente ai clienti categorizzati come clienti professionisti.

INFORMATIVA GENERALE SUI RISCHI

I CFD sono strumenti complessi e comportano il rischio elevato di perdere soldi rapidamente a causa dell’effetto leva.
Il 87% degli account degli investitori al dettaglio perdono soldi quando fanno trading con CFD tramite questo fornitore.
Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l’alto rischio di perdita del tuo denaro.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: