Candele giapponesi e opzioni binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Candele giapponesi e opzioni binarie

Che cosa sono le candele giapponesi e qual è il loro legame con il campo delle opzioni binarie. Una spiegazione completa di uno dei concetti più utilizzati tra le strategie di trading binario ed esempi reali di applicazione, per arrivare a guadagnare senza difficoltà con i propri investimenti.

Candele giapponesi

Le candele giapponesi, note anche con il termine candlestick e nate proprio nel Paese orientale (epoca del ‘700) per la previsione dei prezzi del riso, sono indici grafici che vengono impiegati in economia per visualizzare l’andamento di un mercato con una forma alternativa, in modo da avere accesso ad interpretazioni future che sarebbero impossibili da trarre con il semplice studio del grafico basato sul prezzo.

Sono quattro gli aspetti che vengono impiegati per costruire un grafico a candele giapponesi, vale a dire i valori di prezzo in fase di apertura e di chiusura del mercato e gli importi di massimo e minimo in un certo range di tempo. La differenza tra prezzo di apertura e chiusura è rappresentata dalle oscillazioni Real Body (corpo del grafico), mentre Upper Shadow e Lower Shadow sono rispettivamente due tipi di ombre, che vengono riportate nel grafico delle candele giapponesi per rappresentare minimi e massimi relativi e assoluti.

Le tipologie più note di candele giapponesi sono le long days, dove spicca un particolare divario tra il prezzo in fase di apertura e quello di chiusura (a seguito di un notevole aumento o perdita di valore) e le short days, che al contrario nascono quando il prezzo all’apertura e alla chiusura del mercato è molto simile. Infine, le spinning tops sono candele di brevi dimensioni, che prendono vita quando il mercato è esposto a variazioni di trend (rialzi e ribassi non affatto trascurabili) nel breve periodo.

Trading in opzioni binarie con candele giapponesi

Essendo un importante strumento di previsione, utilizzato da più di due secoli con miglioramenti (e adattamenti in base ai diversi mercati) durante il corso della storia, non è complicato intuire come abbia fatto il tema delle candele giapponesi a prendersi velocemente un ruolo di protagonista nel settore degli investimenti in opzioni binarie. Quelli che vedremo ora, sono i più importanti concetti da conoscere per interpretare al meglio le candele giapponesi durante le sessioni di trading binario con i broker che nella loro piattaforma hanno inserito questa particolare visualizzazione grafica.

Nel software di trading, dovrete innanzitutto impostare il valore di frequenza per la definizione di ogni singola candela, intervallo generalmente pari a 5 o 10 minuti, ma che per chi desidera speculare nelle opzioni binarie 60 secondi può accorciarsi ulteriormente. Sfruttando i concetti generali sopra descritti, potrete notare che nel grafico sono presenti candele bianche (o verdi, in modo analogo) e altre color nero (o rosso): nel primo caso il prezzo di chiusura è salito rispetto al valore in fase di apertura, mentre in caso contrario si visualizzano candele nere. Ogni candela, bianca o nera che sia, avrà i valori massimi e minimi raggiunti nell’intervallo considerato.

Come avete potuto notare dalle interpretazioni appena riportate, i broker di opzioni binarie cercano di utilizzare le candele giapponesi con l’obiettivo di far comprendere più velocemente le variazioni di mercato all’utente, che desidera operare con la massima velocità in un mercato come questo che richiede interventi rapidi e ragionati.

Segnali

I segnali più frequenti derivanti dalle candele giapponesi nelle opzioni binarie sono i modelli Dark Cloud Cover e Piercing Pattern. Il primo caso si verifica quando ad una candela bianca fa seguito una candela nera con particolari caratteristiche: essa, dovrà infatti superare il corpo della candela precedente almeno della metà, per fornire all’investitore un significativo segnale di ribasso.

Caso esattamente contrario se parliamo del Piercing Pattern, che a seguito di una perdita di valore per l’asset vede una rappresentazione di candele giapponesi con un oggetto nero a cui ne fa seguito uno bianco di ripresa, che se supererà per almeno il 50% del corpo la candela precedente, ci darà un efficace segnale di rialzo.

Cosa sono le candele giapponesi

Le candele giapponesi sono fondamentali per chi fa trading e ancor più per chi lo fa sulle opzioni binarie. Non sto qui a decrivere la storia di questo tipo di grafico, come e perchè sia nato, ci sono tantissimi siti che ne parlano, basta cercare su google e troverete tutte le informazioni storiche che volete. Adesso quello che conta per me è spiegare come un grafico a candele giapponesi ( candelstick ) sia fondamentale per le opzioni a 60”.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il candlestick è un grafico che ci spiega esattamente come sta andando il mercato e che direzione potrebbe prendere. È questo il punto focale per noi, la direzione nell’immediato.

Ma per leggere un grafico a candele giapponesi occorre conoscere il suo linguaggio. Le parole di tale grafico sono appunto le candele e ogni candela ci fornisce 4 importantissime informazioni: prezzo di apertura, prezzo di chiusura, valore massimo e valore minimo.

Come potete osservare nella figura qui sopra ho preso in considerazione una candela verde e una rossa identiche tra loro con lo scopo di imparare a leggerle singolarmente e a capire cosa vogliono dirci.

  • La candela verde ci indica un rialzo del prezzo. È evidente perchè il prezzo di chiusura è più in alto rispetto a quello di apertura.
  • La candela rossa ci indica un ribasso del prezzo. È evidente perchè il prezzo di chiusura è più in basso rispetto a quello di apertura.

Esistono moltissime forme di candele giapponesi ma tutte ci diranno sempre il prezzo di apertura, prezzo di chiusura, valore massimo e valore minimo. Potranno avere un corpo più corto o più lungo, potranno avere una coda superiore ( upper shadow ) o inferiore ( Lower shadow ) più corta o più lunga, potranno essere solo code senza corpo o solo corpo senza code ma ci diranno sempre i valori delle quattro informazioni.

Ultima cosa che ci tengo a dire in questo articolo è relativa al tempo. Ogni singola candela si forma in un determinato periodo di tempo che noi andremmo a scegliere nel grafico. Possiamo avere un time-frame a 60 secondi a 1 minuto a 3 minuti a 5 minuti a 15 minuti a 30 minuti a 1 ora ecc. ecc.. In base al timeframe scelto la candela ci indicherà come sta variando il prezzo in quel relativo periodo di tempo scelto. Per chi come noi vuole negoziare opzioni binarie a 60 secondi è fondamentale osservare le candele di un time-frame a 60 secondi, anche se come vedremo in seguito uno sguardo a un time-frame a 5 minuti pure è importante.

Grafico per opzioni binarie – scegli l’asset da seguire e imposta gli indicatori per creare la tua strategia o per seguire quelle da noi proposte in modo del tutto gratuito sia che tu utilizzi Windows, Linux o MAC

Nel prossimo articolo sul significato delle forme delle candele giapponesi vedremo come interpretare le varie forme di candele giapponesi dando anche qualche nome.

Candele giapponesi e opzioni binarie

Opzioni Binarie Facili: cosa sono le candele giapponesi e cosa significano i grafici principali.

Il movimento del prezzo può essere immaginato in forma di una linea, per questo esistono grafici a zone e grafici lineari (vedi immagine a fianco).

Nella seconda immagine è raffigurato un grafico a zone, spesso fornito di default dai broker.

Non è altro che un grafico lineare con l’area sottostante evidenziata.

Il grafico lineare è utile perché ti da subito una informazione visiva sul trend in corso del prezzo dell’asset.

In pratica puoi determinare in prima approssimazione, senza l’uso di indicatori, se il mercato è in fase laterale rialzista (trend crescente, positivo), ribassista (trend discendente, negativo) o laterale (trend non definibile).

Naturalmente l’informazione non sarà completa poiché non sono esattamente individuabili alcune caratteristiche, come i massimi e minimi del grafico, il prezzo di apertura e chiusura in un certo lasso di tempo ecc. Questo avviene perché il grafico a linea (o a zona) viene tracciato sui valori di chiusura delle candele (o barre).

Questi dati sono quindi disponibili nei grafici a barre e con candele giapponesi che per questo motivo sono maggiormente usati dai trader.

Grafico con Candele Giapponesi

Per la visualizzazione dei grafici e l’analisi della situazione del mercato si utilizzano più frequentemente le candele giapponesi.

Le candele sono le più utilizzate nei grafici per le opzioni binarie. Il grafico a candele giapponesi ti permette di fare delle accurate analisi della situazione del mercato ed è il migliore per ottenere dei buoni risultati di trading.

Il nome deriva dal fatto che in Giappone, già nel IX secolo, si utilizzava questo tipo di visualizzazione per studiare l’andamento del mercato del riso, oggetto dei principali scambi e contrattazioni.

E’ semplice da interpretare e dà tante utili informazioni che servono per capire le variabili che influenzano l’andamento degli asset (beni scambiati).

Caratteristica della Candela Giapponese

Una candela contiene informazioni sull’intervallo di modifica dei prezzi in un determinato periodo temporale ed è formata da un corpo, da una coda superiore e da una coda inferiore.

Il corpo della candela corrisponde alla variazione di prezzo dell’asset e misura la variazione del prezzo dal momento dell’apertura a quello di chiusura della candela.

Prezzo di apertura e chiusura di una candela

Il corpo mostra il prezzo di apertura e ed il prezzo di chiusura.

Il prezzo di apertura rappresenta il valore del bene nel momento in cui inizia a formarsi la candela.

La candela dura un certo periodo di tempo da noi selezionabile a piacere. Ad esempio in un grafico con candele della durata un minuto, una candela si apre e si chiude esattamente in questo lasso di tempo.

Il prezzo di chiusura è il valore del bene al momento della chiusura della candela. In un grafico con candele giapponesi da un minuto, la chiusura avverrà dopo un minuto dall’apertura.

Prezzo massimo e minimo della candela giapponese

Il limite superiore ed inferiore della coda indicano il prezzo massimo e minimo.

Il massimo è rappresentato dalla parte superiore della coda, detta anche ombra, o “shadow”.

Le ombre sono le linee perpendicolari che partono dal corpo della candela. Il nome ombre ricorda che la candela, durante la sua formazione, tra il momento di apertura e chiusura, tocca questi valori senza però fermarcisi.

Analogamente il minimo corrisponde alla parte inferiore della linea della candela, dell’ombra inferiore, e rappresenta il valore minimo raggiunto dai prezzi durante la creazione della candela.

Candela verde. Il prezzo è salito.

Se il prezzo dell’attivo è cresciuto rispetto al valore di apertura, allora la candela verrà rappresentata in colore verde.

Candela rossa. Il prezzo è sceso.

Se il prezzo dell’attivo è diminuito rispetto al valore di apertura, allora la candela verrà rappresentata in colore rosso.

Esistono grafici con candele giapponesi di colori diversi, dipende dalle preferenze del trader, ma il verde ed il rosso sono i più utilizzati.

Una candela da 5 minuti = 5 da 1 minuto

Una candela a 5 minuti dà informazioni sulla modifica del prezzo in questo determinato periodo.

Si può immaginare questa stessa candela come 5 candele con un intervallo di un minuto.

Esse forniranno le stesse informazioni ma in scala diversa.

Grafico a barre

Un altro tipo di grafico che potrai incontrare consiste nel grafico a barre.

A prima vista sembrerebbe più complicato del grafico a candele, ma ad una attenta osservazione ci si accorge che è molto semplice ed intuitivo.

L’organizzazione delle barre avviene in base ad un principio simile a quello delle candele giapponesi.

Prezzo massimo e minimo delle Barre

Esse sono formate da una linea verticale e due stanghette corte orizzontali.

I limiti della linea verticale rappresentano il prezzo massimo e minimo.

Prezzo di apertura e chiusura delle barre

Le stanghette orizzontali mostrano il prezzo di apertura (a sinistra) ed il prezzo di chiusura (a destra).

Differenza tra grafico a candele e grafico a barre.

Sia le candele che le barre ci danno lo stesso numero di informazioni, ma mentre le candele hanno un colore che mostra l’aumento o la diminuzione dei prezzi, per le barre occorre osservare la posizione delle linee orizzontali.

In ogni caso l’utilizzo di uno o l’altro schema dipende dalle preferenze personali del trader.

Popolarità delle candele giapponesi

Le candele giapponesi godono di grande popolarità tra i trader professionisti.

Il valore del grafico a candele è dato dalla sua chiarezza e contenuto di informazioni.

Il trader dispone non solo di una immagine, ma di uno strumento completo di analisi di base, senza il quale è impossibile l’applicazione della maggior parte degli indicatori.

Ricordiamo che i grafici di IQ Option sono particolarmente curati e che potete provare il demo gratis, senza scadenza e senza richiesta di dati personali.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: