Broker opzioni binarie deposito minimo

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tradingmania.it

Avviso ESMA: Dal 2 luglio 2020 le Opzioni binarie sono vietate in Italia e nei paesi Cee.
Questa pagina rimane a solo scopo informativo.
Se sei interessato al trading online ti consigliamo di valutare il trading CFD il forex e il trading di criptovalute.

L’importanza di un deposito minimo per operare con le Opzioni binarie

Una delle domande più comuni per i futuri trader che si affacciano al mondo delle opzioni binarie è esattamente:

Quanti soldi si dovrebbero investire nella vostra nuova impresa?

Naturalmente, le opzioni binarie nascono per rendere accessibile a chiunque quello che prima era di pochi e sognato da tanti … investimenti con la speranza di un profitto.

Guida per fare Trading Azioni Bayer in pochi minuti

A differenza delle tradizionali forme di negoziazione, il primo deposito non deve essere così elevato. Lo scopo delle opzioni binarie è anche quello di dare a tutti la possibilità di cominciare a negoziare con un piccolo conto diminuendo i rischi.

Trovare un buon broker opzioni binarie con un deposito minimo è un compito non facile, ci sono un sacco di Brokers di opzioni binarie con depositi da 100,00€ a 250,00€.

Come si sceglie il broker perfetto?

È ormai risaputo che una buona piattaforma è fondamentale per poter iniziare a investire con le opzioni binarie.
Ma come si può scegliere un ottimo broker?
La scelta, innanzitutto, deve ricadere su una piattaforma sicura e affidabile, ovvero regolamentata da organi di vigilanza e sicurezza, come la CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).
Questi organi hanno il potere di rilasciare una licenza, che non solo, è sinonimo di trasparenza e professionalità, ma soprattutto garantisce una sicurezza generale del capitale che viene depositato dagli investitori. Se non vengono rispettati questi standard la certificazione non viene rilasciata per l’anno successivo.

Il trader non deve considerare solo l’affidabilità ma anche altri elementi. Vediamo quali sono nel prossimo paragrafo.

Quali sono i fattori da considerare per valutare la piattaforma di trading?

  • Il trade minimo per ogni operazione, è la somma minima, che il broker richiede per investire in una singola opzione binaria. Questa cifra varia da un minimo di 5 euro a un massimo di 30 euro;
  • rendimenti, intesi come percentuali di profitto.Ogni broker offre differenti percentuali di guadagno, in base a parametri prestabiliti propri. Il trader conosce prima di investire quali saranno i guadagni che otterrà in caso di previsione corretta;
  • offerta formativa, ovvero considerare anche la quantità e la qualità dei corsi di formazione e del materiale informativo;
  • deposito minimo, che non deve essere superiore ai 250€;
  • servizi aggiuntivi offerti, tra cui il conto demo e i vari bonus, che spiegheremo meglio più avanti.

Se si vuole usufruire dei servizi aggiuntivi gratuiti, che solitamente vengono offerti dai broker, è necessario obbligatoriamente versare il deposito minimo, sia per quanto riguarda il conto demo, sia per i bonus, in particolar modo quello di benvenuto.

Le tipologie di bonus nelle opzioni binarie

I bonus sono delle promozioni speciali in denaro, che vengono offerti ai clienti di una piattaforma per aumentare la “fidelity” e per attrarre e agevolare nuovi iscritti.
Esistono svariati tipi di bonus pensati per principianti, nuovi arrivati, avanzati, professionisti, ecc…

Quindi, Il trader può ottenere diverse tipologie di bonus in svariate occasioni, che possono essere:

  • i bonus per il primo deposito;
  • i bonus di benvenuto;
  • i bonus se si invita gli amici;
  • i bonus se si scarica l’applicazione dedicata da smartphone.

Il più adoperato è sicuramente il bonus di benvenuto, probabilmente perché rappresenta la possibilità di fare esperienza, senza dover sprecare inizialmente i propri soldi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Broker Opzioni Binarie con deposito minimo 50 euro

Copywriter freelance dal 2008, curo siti in ambito trading e finanziario dal 2020 – da sempre appassionato di finanza e borsa, sono CEO della Alessio Ippolito srl, web agency specializzata in progettazione e sviluppo di progetti editoriali nel campo finanziario.

Negli ultimi giorni stiamo ricevendo diverse mails e commenti da parte di nostri lettori che ci chiedono quali siano i brokers di opzioni binarie migliori e che al tempo stesso abbiamo un limite di primo versamento pari a 50 euro. A seguito di tale richiesta, abbiamo pertanto deciso di rispondere a tutti pubblicamente ( come facciamo sempre in questi casi, ndr ) attraverso il presente articolo.

Brokers opzioni binarie con deposito 50 euro: Quali sono ?

Come ben sapranno i lettori che ci seguono da tempo, su Migliorbrokerforex.net selezioniamo soltanto brokers per il forex ed opzioni binarie di assoluta qualità, muniti di licenze italiane ed europee e che soddisfino tutti i principali requisiti affinchè un operatore possa tradare con estrema sicurezza mediante essi.

I brokers di qualità che abbiamo selezionato sul nostro sito hanno depositi minimi che partono da 10 euro sino ad arrivare alle 250 euro, e noi di Migliorbrokerforex.net abbiamo selezionato i migliori brokers leader nel settore delle opzioni binarie secondo 3 fascie di deposito minimo, partendo da soli 10 euro, passando poi per 100 e per finire 250 euro o dollari. Si hai capito bene ! Soli 10 € per un conto reale di opzioni binarie.

Qual’è il broker che offre un deposito minimo di 10€ sulle opzioni binarie ?

Si tratta del broker IQ Option, intermediario di opzioni binarie divenuto proprio per questo e per altri numerosi aspetti il broker più scelto dai traders italiani – per aprire un conto su IQ Option con soli 10€ clicca questo link. Questo broker è regolamentato dalla CySEC e dalla CONSOB ed è il broker numero uno in Italia. Di seguito comprenderai meglio il motivo…

Trattasi di conti starter, che tuttavia concedono a chi apre un conto numerosi benefici tra i quali citiamo:

  • Conto demo opzioni binarie gratis: Per approfondimenti e aprirne subito uno consulta la pagina: Conto demo opzioni binarie
  • Bonus fino al 100% sul primo versamento ( un esempio è Investous.com )
  • Tornei di trading con ricchi premi – esclusiva di IQ Option
  • Segnali di trading gratis o robot opzioni binarie gratis – esclusiva di Investous e IQ Option
  • CONTO VIP raggiungibile con bassi versamenti ( anche aggiuntivi ) – esclusiva di IQ Option
  • Webinar Gratis
  • Formazione professionale 1:1 gratis
  • Ebook, e video formativi gratis

Appare pertanto evidente, dunque, che i broker di qualità, subito dopo l’iscrizione da parte del cliente, concedono lui molto materiale gratuito affinchè possa iniziare nel migliore dei modi la sua esperienza presso il broker. I broker con licenza CySEC e CONSOB, come quelli da noi citati, stanno dalla parte del cliente ed hanno tutto l’interesse affinchè quest’ultimo guadagni sul mercato delle opzioni in quanto i broker guadagnano in virtù delle operazioni effettuate dal cliente, anche vincenti. Ciò accade se i broker sono muniti di regolamentazione ed è questo il caso dei 4 brokers che noi citiamo sul nostro sito e di cui ti riepilogo i nominativi quì sotto, assieme all’importo di deposito iniziale e il link per visitare il sito ufficiale:

IQ OPTION – Deposito Minimo Iniziale 10 euro — VISITA IL SITO — Leggi la recensione di IQ Option

BDSWISS – Deposito Minimo Iniziale 100 euro — VISITA IL SITO — Leggi la recensione di BdSWISS

TOPOPTION – Deposito Minimo Iniziale 100 euro — VISITA IL SITO — Leggi la recensione di TopOption

Investous – Deposito Minimo Iniziale 250 euro o dollari — VISITA IL SITO — Leggi la recensione di Investous

Affidati soltanto a brokers certificati, di qualità e regolamentati.

broker opzioni binarie: deposito minimo

Aprire un account con un broker

Per iniziare a fare trading online è necessario aprire un account con un broker, ossia con un intermediario che faccia da tramite tra il trader e i mercati. Nel trading online i broker sono vere e proprie piattaforme dall’interfaccia più o meno complessa: a seconda del proprio livello, infatti, il trader potrà preferire un tipo di piattaforma o un’altra potendo scegliere anche tra un gran numero di strumenti di trading.

Quando devi scegliere il broker dovrai prendere in considerazione un gran numero di fattori, dall’autorizzazione degli enti di controllo del trading online alla presenza di una piattaforma demo, dalla possibilità di avere bonus di ingresso fino alla valutazione del deposito iniziale. Tutti questi parametri permettono infatti di selezionare il broker più adatto alle proprie esigenze.

L’autorizzazione dei enti di controllo del trading online è uno dei punti fermi per la scelta del broker. Dovrai pertanto avere la sicurezza che il broker da te selezionato sia riconosciuto dalla Consob, dalla CySes, dalla BaFin o da altri enti. I broker autorizzati, infatti, devono seguire la normativa vigente in fatto di trading online assicurando un’elevato grado di sicurezza ai propri trader.

Scegliere un broker autorizzato, quindi, significa avere la certezza di pagamenti sicuri, di rispetto della privacy e di trasparenza in tutte le transazioni di denaro che, si ricorda, possono avvenire solo in modalità tracciabile.

La presenza di una piattaforma demo permette invece di avere una garanzia sulla possibilità di poter imparare a muoversi nel mondo delle Opzioni Binarie. Se sei un trader alle prime armi, infatti, non ti basterà solo avere appreso le nozioni teoriche, ma dovrai necessariamente fare molta pratica prima di poterti ritenere un trader.

La pratica, tuttavia, può essere rischiosa perché significa dover sperimentare nei mercati le tecniche di trading apprese in teoria. Per questo motivo, utilizzando la piattaforma demo, si potrà avere la massima sicurezza visto che operando in demo, si effettuano investimenti solo con moneta virtuale.

La piattaforma demo rappresenta un ottimo mezzo di allenamento anche per i trader esperti che potranno sperimentare nuove tecniche di investimento in maniera sicura prima di applicarle ai mercati reali.

Quello del bonus di ingresso è un altro parametro da prendere in considerazione quando si inizia a operare nel trading online. Molti broker, infatti, per invogliare gli aspiranti trader a investire, offrono un bonus di benvenuto, che permette di effettuare i primi investimenti senza dover utilizzare soldi propri.
Infine, quando si sceglie il broker diventa fondamentale valutare il deposito richiesto, ossia il deposito minimo per poter iniziare a fare trading.

Le caratteristiche del deposito minimo iniziale

Molti broker di Opzioni Binarie richiedono un deposito minimo relativamente basso, ossia di poche decine di euro, per poter iniziare a dare trading. Naturalmente, l’entità del deposito dipende dai broker e può pertanto variare a seconda del broker scelto. Alcuni broker, per selezionare i propri trader e puntare solo su quelli più esperti, richiedono depositi minimi di alcune centinaia di euro.

Tuttavia, se sei un principiante, ti conviene sempre rivolgerti a quelli che ti permetteranno di iniziare a fare trading investendo poche decine di euro. Va subito specificato che, nonostante i depositi minimi molto bassi siano molto accattivanti, essi non sempre sono convenienti.

Non perché nascondano degli inganni ma perché effettuare un deposito minimo di dieci euro, ad esempio, non permette comunque di poter effettuare investimenti profittevoli. I trader alle prime armi, infatti, non dovrebbero mai utilizzare più del 5% del capitale presente sul proprio account per effettuare gli investimenti.

Si comprende facilmente che effettuare investimenti con il 5% di dieci euro non permetterà di comprendere in pieno le reali possibilità di profitto delle Opzioni Binarie.

Naturalmente, la scelta del deposito minimo è strettamente collegata alle esigenze del trader. Sono in molti, infatti, che aprono un account presso un broker semplicemente per provare: in tal caso risulta più che ovvio che si voglia investire la minima somma possibile per avere la sicurezza di non perdere il proprio denaro in un’attività che, poi, si scopre non essere come ci si aspettava.

Va inoltre ricordato che, in molti casi, per determinati tipi di trading i broker non permettono investimenti inferiori a una determinata cifra. Se il deposito minimo versato è troppo basso, quindi, esso non permette di poter accedere a quel tipo di investimento ma solo a quelli permessi dalla cifra disponibile sul proprio conto. Per questo motivo, prima di lasciarsi affascinare da un deposito minimo basso, conviene controllare quali siano le possibilità di utilizzo dello stesso e quali gli investimenti possibili in modo da non restare tagliati fuori da una serie di operazioni che possono essere effettuata solo ricaricando il proprio conto, ossia aggiungendo denaro a quello investito inizialmente per il deposito minimo.

Deposito minimo e conto demo

Un interessante elemento da prendere in considerazione quando si vuole aprire un account di Opzioni Binarie è la relazione tra il deposito minimo e la possibilità di utilizzo del conto demo.

Un conto demo è un modo per poter imparare a muoversi nei mercati, effettuando i diversi investimenti e testando le varie strategie in maniera completamente virtuale. Nel conto demo, infatti, i mercati sono identici a quelli del conto reale ma gli investimenti, i profitti e le perdite sono valutati con una moneta virtuale. In tal modo il trader inesperto avrà la sicurezza di poter testare le nozioni teoriche apprese in precedenza senza rischio alcuno. I diversi broker di Opzioni Binarie offrono differenti possibilità di utilizzo del conto demo.

In alcuni casi, infatti, è possibile utilizzare la demo semplicemente effettuando l’iscrizione, ossia senza effettuare nessun tipo di versamento. Questa modalità di utilizzo è molto interessante, perché permette di visualizzare la piattaforma, utilizzarla e iniziare a fare esperienza senza tuttavia essere obbligati a effettuare poi investimenti reali. Si tratta quindi di una possibilità perfetta per tutti quelli che non hanno ancora realmente deciso di dedicarsi al trading e preferiscono prima imparare a conoscere tutte le caratteristiche di questo mondo, ossia ad utilizzare gli strumenti di trading e le strategie, a leggere i grafici eccetera.

In altri casi, la piattaforma demo potrà essere utilizzata solo dopo aver effettuato un primo deposito. Questo tipo di modalità è altamente consigliata a quanti pensano di utilizzare la piattaforma demo solo per un periodo di prova, prima di lanciarsi nel trading reale.

In questo caso, il deposito minimo iniziale, rappresenterà la base per i primi investimenti.
Indipendentemente dal tipo di broker che si seleziona, ossia quello che permette di utilizzare la piattaforma con deposito minimo e quello che, invece, ne garantisce l’utilizzo con la sola iscrizione al sito, bisogna sempre ricordare che entrambe le possibilità possono essere altamente utili e la differenza principale è data soprattutto dalle esigenze del trader.

Relazione tra deposito minimo e investimento

Come già accennato in precedenza, quando si valuta la possibilità di scegliere un broker con deposito minimo molto basso, è fondamentale non fermarsi solo alle interessanti possibilità di una spesa iniziale minima per poter iniziare a svolgere la propria attività di trading. Il trading, per definizione, prevede infatti degli investimenti e dei rischi oltre che la possibilità di interessanti guadagni.

Per questo motivo, se da un lato il deposito minimo rappresenta una scelta molto accattivante, dall’altro bisogna sempre pensare che non si può avviare un’attività di trading con soli dieci euro.
Inoltre, va sempre valutato non solo il deposito, ma anche l’investimento richiesto per poter portare avanti il proprio trading. Molti broker, ad esempio, permettono di effettuare un deposito minimo di dieci euro e poi chiedono un euro per ogni investimento. Si tratta di un modo molto sicuro per iniziare ma, allo stesso tempo, molto poco proficuo per ottenere guadagni interessanti.

I trader alle prime armi, tuttavia, possono trarre ampio vantaggio da questa metodologia di trading perché permette di operare in tutto e per tutto mantenendo sempre basso il rischio di perdite eccessive.

Effettuare investimenti di un solo euro, naturalmente, non permette di ottenere profitti elevati, ma non diminuisce il valore del guadagno. Nelle Opzioni Binarie, infatti, i profitti vengono misurati in percentuale sull’investimento. Per le modalità classiche di trading la stima è di un guadagno che si aggira intorno al 60-80% rispetto al capitale investito. Per altri particolari tipi di trading binario, invece, più complessi e rischiosi, si può arrivare anche a percentuali superiori al 500%. Naturalmente, essendo gli investimenti in percentuale, questa non cambierà se si investe un solo euro o se si investono centinaia di euro.

Il deposito minimo, tuttavia, non preclude la possibilità di ricaricare il proprio conto con ulteriore denaro per poter effettuare investimenti più interessanti. L’investimento di un euro, infatti, rappresenta l’investimento minimo concesso ma non preclude la possibilità di effettuare investimenti più consistenti. Ancora una volta, il deposito minimo accompagnato da un investimento molto basso per ogni operazione, rappresentano il modo migliore di fare trading per chi è alle prime esperienze ma non deve diventare una regola.

Dopo un periodo di allenamento tramite il conto demo e dopo aver effettuato il proprio ingresso nei mercati tramite piccoli investimenti, si potrà passare a qualcosa di più importante, sempre mantenendo il controllo sulla gestione dei propri capitali. Il passaggio da trader inesperto a trader esperto, infatti, non è dato solo da un incremento del successo nelle proprie operazioni di trading, ma anche e soprattutto da una corretta gestione del rischio.

Con l’esperienza, il trader imparerà che saper minimizzare i rischi spesso è molto più importante della massimizzazione dei profitti: proprio per questo motivo, i broker che vogliono aprire la strada ai nuovi trader partono scegliendo depositi minimi molto bassi e investimenti iniziali altrettanto esigui.

Broker deposito minimo

Perchè scegliere un broker opzioni binarie con deposito minimo

Quella che andiamo ad elencarvi ora, è una attenta e scrupolosa selezione di quei Broker con deposito minimo per Opzioni binarie.

Il “deposito minimo”, lo ricordiamo, è la somma minima, appunto, indispensabile per aprire un “conto di trading” presso una qualsiasi piattaforma per opzioni binarie.

Il “conto di trading” è cosa diversa dalla semplice “registrazione”; quest’ultima è del tutto gratuita e la si ottiene semplicemente compilando l’apposita “form” che ogni Broker opzioni binarie mette a disposizione dalle proprie pagine.

Possiamo registrarci gratuitamente e senza alcun vincolo, e soltanto successivamente scegliere se depositare denaro oppure no.

Il “conto di trading” è anch’esso non vincolante, e offre, come vedremo a breve, una serie di opportunità e di vantaggi diversi a seconda del Broker con il quale scegliamo di fare Trading binario.

In questo articolo Vi guideremo alla scelta del Broker giusto, quelli cioè che prevedono il deposito minimo più basso e Vi elencheremo, inoltre, alcune caratteristiche legate ai differenti Broker.

Insomma, i criteri da considerare nella scelta del Broker sono tanti, ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di raccogliere in quest’articolo una lista di Broker (rigorosamente legali e sicuri) adatti sia ad un pubblico di “giovani” traders, che ad investitori con più esperienza.

Il Broker

Il Broker è colui il quale, in virtù di autorizzazioni specifiche che lo autorizzano a raccogliere investimenti e traders in ambito Europeo e Nazionale, seleziona e propone dalla sua piattaforma le migliori Opzioni binarie con le quale investire.

I Broker, oltre al “deposito minimo”, si differenziano tra di loro per altre caratteristiche: il minimo di trade, la varietà e il numero di opzioni presenti in portafoglio, le percentuali di profitto, gli orari di negoziazioni, la possibilità di usufruire o meno di un conto demo, diverse tipologie di conto, la didattica, la formazione e l’assistenza ai traders.

Tante ragioni e tanti motivi, quindi, che ci spingono a scegliere un Broker piuttosto che un altro.

Broker deposito minimo e trade minimo

Il requisito che vogliamo affrontare per primo e che tra l’altro è l’oggetto del nostro articolo, è quello del “deposito minimo” e del “minimo di trade” indispensabili ad iniziare a negoziare a soldi veri con qualsiasi piattaforma.

I Broker da noi presentati offrono l’opportunità di aprire un conto di trading con cifre minime variabili dai 100 Euro di alcune piattaforme, fino ai 250 Euro di altre e negoziare investendo somme da 5 Euro a 10 Euro.

Ma quali sono le piattaforme che al momento offrono il deposito minimo e il trade minimo più basso?

Per rispondere a questa domanda abbiamo compilato una lista di Broker scegliendo quelli che a nostro avviso offrono le migliori condizioni di trading, in considerazione di diversi parametri di valutazione.

BDSwiss: serietà e competenza Tedesca per questo eccezionale Broker di Opzioni binarie.
Piattaforma completa e senza commissioni, anche BDSwiss ha in portafogli opzioni binarie da 5 Euro.

Deposito minimo per operare con BDSwiss è di 100 Euro.

Minimo di trade 5 Euro.

24option: la piattaforma di questo Broker è completa ed offre le migliori opportunità di opzioni binarie alle migliori percentuali di profitto.
Valido centro assistenza e piattaforma semplice e veloce.

Deposito minimo per operare con 24option è di 250,00$.

Minimo di trade 24,00$.

Conto dimostrativo

I Broker di cui sopra, offrono ai loro utenti la grande opportunità di fare pratica con le opzioni binarie senza rischiare un solo centesimo del loro capitale.

La parola magica, in questo caso, è “conto demo”, ovvero l’opportunità reale offerta da molti Brokers (quelli da noi selezionati, per esempio) di ottenere l’apertura di un conto di trading simulato con il quale effettuare operazioni al solo scopo dimostrativo.

Questi conti sono identici ad un conto reale, ma con il vantaggio di lavorare con soldi virtuali.

Unico requisito per ottenere l’apertura di un “conto simulato” è quello di aver depositato, presso il Broker da noi scelto, la somma minima richiesta.
Spese di apertura, chiusura e gestione di un conto di trading.

Contrariamente a quanto si possa pensare e a differenza di altri fornitori di servizi finanziari(istituti di credito, Banche, etc), i Brokers di opzioni binarie non applicano ai loro clienti nessuna forma di commissione o costi aggiuntivi (in evidenza o nascosti) per il mantenimento e la gestione di un normale conto di trading.

Questo significa che le percentuali di guadagno sono reali e senza costi aggiuntivi.

Scegliere in base alle proprie attitudini

Il nostro consiglio è quello di iniziare a guadagnare con le opzioni binarie seguendo, ognuno, le proprie attitudini e conoscenze.
Pensare di investire a caso, su opzioni, come per esempio quelle del Mercato azionario e dei singoli Asset che lo compongono, di cui non ne conosciamo i fondamentali, è un modo sbagliato di approcciare alle opzioni binarie.

Scegliamo, quindi, opzioni e Asset sui quali siamo più informati o sui quali riusciamo a comprenderne meglio le variazioni di prezzo.

Attenzione alle facili promesse

Le opzioni binarie sono state per lungo tempo prive di qualsiasi forma di regolamentazione e senza nessun tipo di riconoscimento.

Questo ha favorito, purtroppo, il proliferare di tanti, troppi Brokers poco seri e dalle facili promesse.

Ora che per fortuna il legislatore ha messo mano in questo ambito dettando le regole generali a cui ogni Broker deve attenersi, le cose sono tornare alla normalità.

Tuttavia, per non correre il rischio di imbattersi in strutture di trading illegali o poco serie, Vi invitiamo a non fidarvi troppo di chi vi offre percentuali di guadagno improbabili o condizioni di trading troppo vantaggiose; verificate sempre la regolarità dei Broker con i quali vi accingete a depositare denaro e scambiare opzioni binarie e informatevi attraverso siti specializzati e qualificati, quali Broker sono in regola e quali invece no.

Conclusioni

Consideriamo sì Broker che hanno il deposito minimo più basso, ma anche che presentano caratteristiche e vantaggi che si adattano al nostro personale stile di trading o alle nostre conoscenze di base.

Negoziamo dapprima attraverso un “conto simulato” e successivamente passiamo a investire a soldi veri.

Ultimo suggerimento, apriamo singole posizioni che non superino il 10/15% del nostro deposito.

Opzioni Binarie Deposito Minimo

Vi mostriamo una tabella per comparare i brokers di opzioni binarie sulla base di deposito minimo. Potete iniziare a partecipare già con un deposito minimo di 1, 5, 10, 50, 100 Euro.

Il deposito minimo è la somma minima che puoi versare sul tuo conto di trading per accedere alla piattaforma, messa a disposizione del broker a titolo gratuito, e cominciare così ad investire. Ogni broker di opzioni binarie impone un livello minimo di deposito per poter cominciare. Ci sono piattaforme che prevedono un versamento minimo piuttosto basso, altre invece che richiedono al trader di iniziare con un capitale più alto. Molti utenti che vogliono provare a fare trading con le opzioni binarie vogliono aprire un conto trader versando il minimo possibile. I depositi minimi cominciano da alcuni intermediari da 1 Euro. Lista dei migliori broker con primo deposito più basso:

Avvertenza sul rischio: Il tuo capitale è a rischio Nello Spazio economico europeo le opzioni binarie sono riservate agli investitori professionali. I clienti non qualificati devono lasciare questo sito.

Top
▾▴
Broker
▾▴
italiano Deposito minimo
▾▴
Posizione minima
▾▴
Demo account Recensione
1
italiano
Deposito minimo 5€
Posizione minima 1€
Demo account
italiano
Deposito minimo $5
Posizione minima $5
Demo account
italiano
Deposito minimo 5€
Posizione minima 5€
Demo account
italiano
Deposito minimo 10€
Posizione minima 1€
Demo account
italiano
Deposito minimo 10€
Posizione minima 1€
Demo account
italiano
Deposito minimo 10€
Posizione minima 1€
Demo account
italiano
Deposito minimo 15€
Posizione minima 1€
Demo account
italiano
Deposito minimo $50
Posizione minima $1
Demo account
italiano
Deposito minimo 50€
Posizione minima 10€
Demo account

Il deposito minimo all’apertura di un conto trading è un dato importante per molti commercianti, specialmente i principianti nel commercio che desidera spostare da un conto demo per un conto reale senza dover depositare una grossa somma di denaro. Può essere affascina per alcuni per iniziare a fare trading in tempo reale, tuttavia, alcuni operatori preferiscono fare le cose gradualmente con piccole somme. Inoltre è possibile aprire un conto con un deposito minimo di $10, e poi a capo di un paio di settimane più tardi per un altro broker che offre un deposito minimo di $100, tutto è possibile.

Anche se il broker in realtà offrono un account apertura da una somma molto piccola, dell’ordine di $1, questo sarebbe di fare solo un commercio in totale. Così, se questo primo commercio sta perdendo, uno sarebbe già nella situazione di dover effettuare un nuovo deposito. Da questo punto di vista, può essere preferibile concentrarsi su broker che offrono un importo minimo leggermente più alto, ad esempio $10 o $20, un broker che è un po’ più popolare, e soprattutto con il quale sarà in grado di fare almeno 10 mestieri di $1.

Broker offre un deposito minimo di più di $200 non sono devono essere trascurati, come questi mediatori impongono questo per poter trascorrere del tempo con i propri clienti, soprattutto per telefono, se necessario, che non sarebbe economicamente fattibile con i clienti che sarebbe hanno depositato solo pochi euro. Di conseguenza, la qualità del servizio dipende a volte il minimo richiesto per aprire il conto di trading.

Quando si considera il deposito minimo è anche utile dare un’occhiata alla puntata minima che a volte è un criterio importante per molti commercianti. Infatti la scommessa minima è la quantità minima di denaro che è necessario per poter effettuare un singolo commercio.

La maggior parte dei broker offrono un bonus al primo deposito per incoraggiare gli operatori a diventare un cliente specifico. Queste sono le offerte promozionali che possono essere interessanti che sono solo disponibili all’apertura di un account, che merita di essere interessati a godere. Tuttavia, dovrebbe essere notato che alcuni broker offrono premi di fedeltà e offerte promozionali ad hoc.

Avviso sui rischi: Il tuo capitale è a rischio. Esiste la possibilità di perdere interamente l’investimento iniziale. Nello Spazio economico europeo le opzioni binarie sono riservate agli investitori professionali. I clienti non qualificati devono lasciare questo sito.

Le informazioni contenute nel presente sito non sono destinate né intese alla distribuzione, o all’utilizzo da parte di soggetti residenti in una giurisdizione o paese in cui tale utilizzo o distribuzione sarebbero contrari alla legge o normativa locale applicabile. Le informazioni contenute nel presente sito non sono dirette a soggetti residenti: Australia · Belgio · Canada · Francia · Israele · Giappone · Lettonia · Nuova Zelanda · Turchia · Stati Uniti d’America ·

Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Questo articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Poiché l’articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori lessicali, di sintassi o di grammatica.

Elenco forex broker con deposito minimo basso

Broker Deposito Minimo
Plus500 100$
Markets.com 100$
XM 5$
iForex 100$
Pepperstone 200$
AVAFX 100$
Alpari 200$

Quando ci si muove sul mercato del trading Forex, soprattutto nelle fasi in cui si stanno vagliando le caratteristiche dei vari broker, un aspetto da considerare con grande attenzione è quello legato al deposito minimo richiesto, per attivare il conto e poter cominciare a fare trading.

Infatti tutti i broker permettono di effettuare la registrazione in modo gratuito, con o senza download, senza dover effettuare contestualmente un deposito. Ma successivamente si dovrà fare un versamento che sia almeno corrispondente alla somma minima accettata perché il conto trading sia considerato attivo. Non solo per poter sostenere le posizioni può capitare che siano previsti altri livelli differenti.

Attenzione: soprattutto per il Forex, il deposito minimo che si può versare per attivare il proprio conto trading, non è detto che coincida con quello minimo richiesto per poter aprire delle posizioni operativamente.

Il discorso è diverso invece per le opzioni binarie dove l’importo delle singole operazioni è più basso rispetto alla somma che va fatta a titolo di primo versamento necessario per l’attivazione del conto stesso.
Le differenze legate agli importi sono molto marcate, perché dipendono dalle scelte che i broker fanno sul deposito minimo, che può andare da 10 euro, 50 euro, 100 euro, 200 euro, ecc, e su quelle di apertura di posizione con importo minimo, che può partire in questo caso anche da soli 5 euro. Come deposito minimo raramente viene superata la somma di 250 dollari o euro.

Bonus alto o deposito minimo basso?

Spesso i traders meno esperti si fanno attirare più dall’entità dei bonus di benvenuto (se previsti) che dall’importo del deposito minimo richiesto. Ma al di là delle cifre dell’uno o dell’altro c’è una prima considerazione da fare.

I soldi sotto forma di bonus si trovano sul conto del trader ma non gli “appartengono”, almeno fino a quando non riesce a sbloccarli raggiungendo i livelli di investimento richiesti (che in media sono molto elevati tanto per i bonus senza deposito che per quelli che invece richiedono un versamento per il loro accredito).

I soldi che invece sono stati versati dal trader sul conto aperto presso il broker gli appartengono e può prelevarli in qualsiasi momento (sempre che il conto si trovi con saldo attivo).

Proprio per questo, prima di fare il versamento, e valutare se riferirsi a un broker che accetta un deposito minimo basso, bisogna accertarsi che i soldi depositati (e i relativi rendimenti) confluiranno su un conto fiduciario distinto da quelli del broker stesso.

Caratteristiche del deposito minimo, e eventuali vantaggi

Come già accennato in precedenza i broker che accettano depositi minimi bassi consentono, dietro il versamento di cifre modeste, di attivare il proprio conto, ma non è detto che ciò consentirà anche di iniziare a fare trading.

Ci sono delle piattaforme dove spendendo anche solo 10 euro si ha la possibilità di aprire la propria posizione, ma poi per iniziare ad operare bisogna integrare il versamento, fino all’importo minimo richiesto (in funzione della presenza sia della leva disponibile che dell’accesso a mini o micro lotti).

Quindi la seconda valutazione da fare, prima di lasciarsi convincere da soglie di deposito minimo basse, è se la leva disponibile e la presenza di mini o micro lotti permetteranno di coprire un’operazione di trading forex. Nel caso delle opzioni binarie bisogna vedere sulla piattaforma di interesse quale è l’importo minimo necessario per aprire
opzioni binarie che sfruttano gli assets d’interesse (valute indici, ecc).

In ogni caso anche per i traders meno esperti il calcolo diventa abbastanza facile: ad esempio se c’è disponibile una leva massima di 1:200 ed è previsto l’investimento su contratti in micro lotti (di importo standard pari a 1000 dollari), allora si può fare trading a partire da un importo di 5 dollari per ciascun micro lotto (attualmente ci sono pochissimi broker che prevedono questa possibilità).

In questo caso un importo minimo di investimento che consente di operare dovrebbe essere pari ad almeno 5 dollari o euro. Nel caso in cui invece non siano presenti micro ma solo mini lotti, allora servirebbe un conto con deposito minimo pari a 50 dollari. Ovviamente la scelta dovrebbe essere fatta, tra i depositi più o meno alti, in funzione del budget che si può e si vuole destinare all’attività di trading e a seconda che si svolga un’attività più o meno intensa, o puramente occasionale.

Invece per quanto riguarda i vantaggi, o la convenienza di una scelta orientata su broker con depositi minimi bassi, questi rimandano soprattutto ai traders neofiti, o con un basso livello di esperienza, così da poter iniziare a prendere confidenza sia con la piattaforma che con il mondo del trading, impiegando delle somme modeste.

Per le opzioni binarie invece questa alternativa non è quasi mai percorribile, ma di contro l’impiego di fondi per fare trading è notevolmente inferiore, per cui si possono aprire più posizioni, investendo comunque poco. Ad esempio, con un broker opzioni binarie che prevede l’apertura delle posizioni a partire da 10 euro, e un deposito minimo di 100 dollari, si potranno aprire 10 posizioni. Minore, logicamente, è anche il rischio visto che per perdere tutto è necessario che tutte le scelte siano errate e che non sia mai previsto un recupero dell’investimento in caso di chiusura out the money.

  • se si ha un budget iniziale molto limitato è necessario optare per un broker con deposito minimo molto basso, e investimento per tipo di investimento molto ridotto;
  • se si ha un budget più elevato, senza trascurare le condizioni minime richieste, può invece essere più utile fare dei versamenti al di sopra del deposito minimo, per raggiungere le soglie di account con condizioni personalizzate, livelli di payout più elevati, agevolazioni sull’assistenza, formazione, ecc.
Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie: vero o falso?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: